Scafati vince gara 4, l’appuntamento per la finale passa per Pistoia

Nella gara quattro di semifinale promozione la Givova Scafati ha battuto tra le mura amiche la Giorgio Tesi Pistoia per 92-83, e quindi si è assicurata il diritto per la disputata del decisivo incontro di gara cinque di Pistoia per il passaggio alla finalissima. Uomo partita per la formazione di coach Griccioli è stato Nikola Radulovic, pungolato alla vigilia dopo la non brillante gara 3, l’ex nazionale italiano ha piazzato una prova da 22 punti con un ottimo 6/8 dalla linea dei tre punti. Molto buona la prova di Thomas nel pitturato che ha dominato i pari ruolo avversari Toppo e Galanda , di grande sostanza anche la prova di Ghiacci, mentre Marigney con i suoi 23 punti è stato il migliore realizzatore in casa Givova con 23 punti ma ha sparacchiato un pochino troppo dalla lunga distanza (1/6 da tre). I migliori in casa pistoiese sono stati il solito Hardy, protagonista nella ripresa del tentativo di rimonta dei biancorossi toscani, e Gurini grande protagonista della prima metà di gara.

Scafati ha un ottima partenza in difesa ed un ottimo impatto da tutti i suoi uomini in attacco; dopo cinque minuti i padroni di casa raggiungono la doppia cifra di vantaggio sul 12-2. Si mette in partita l’asso degli ospiti Hardy, e gli uomini di Moretti dimezzano lo svantaggio sul 15-10 al 6’. Pistoiesi, che grazie ad uno scatenato Gurini uscito dalla panchina agganciano la givova al suono della sirena del primo quarto sul 20-20. La partita ad inizio secondo quarto è molto equilibrata e nervosa: sul 29-27 in favore dei padroni di casa Ghiacci lanciato a canestro subisce fallo antisportivo da Tavernari, l’ala gialloblù reagisce contro il brasiliano e subisce anche lui la stessa sanzione degli arbitri. Scafati, dopo l’episodio si carica a pallettoni, e grazie due triple di Nikola Radulovic raggiunge nuovamente la doppia cifra di vantaggio sul 37-27 al 16’. Continua il break in favore dei campani (16-3 il parziale) che raggiungono il massimo vantaggio sul +15 al 18’ (45-30). Si va negli spogliatoi per l’intervallo lungo con gli uomini di coach Griccioli avanti di 12 lunghezze (48-36). Al rientro dagli spogliatoi Scafati trascinata dalle triple di Radulovic raggiunge il +20 sul 62-42 al 24’. Tra i pistoiesi si accende la guardia americana Hardy che piazza 11 punti in fila e Pistoia rientra sul -14 (65-51 al 26’). Pistoia continua la rimonta e con una tripla di Gurini raggiunge il -10 (69-59 al 29’). Ghiacci con un canestro da sotto regala il nuovo +12 ai padroni di casa alla fine del terzo quarto (71-59 al 30’). Radulovic ad inizia quarto porta la Givova sul +14 (75-61 al 32’), ma Pistoia con una sequenza terrificante di tre triple in fila rientra fino al -5 (77-72 al 35’). Sorrentino respinge la rimonta pistoiese con tre punti in fila (80-72 al 37’). Pistoia rientra fino al -3 (80-77 al 38’), ma una bomba, la sesta della sua partita, di Radulovic spezza i sogni di rimonta dei toscani (83-77). Scafati nel finale è precisa dalla lunetta e rimanda la pratica passaggio finale per la decisiva gara cinque di Pistoia.

Givova Scafati-Giorgio Tesi Pistoia 92-83 (20-20, 48-36, 71-59)

Givova Scafati: Sorrentino 5, Marigney 23, Thomas 12, Casini 6, Levin 3, Radulovic 22, Gueye 2, Rosignoli4, Ghiacci 15

Giorgio Tesi Pistoia: Saccagg 2i, Gurini 21, Jones 13, Hardy 26, Tavernari 15, Toppo 2, Galanda 4

Mvp: Nikola Radulovic