Scafati-Reggio Emilia match ad alta quota

E’ un match fondamentale per il cammino promozione della Givova Scafati quello che attende Radulovic e compagni domenica prossima al “Mprime PalaMangano”.  Contro la Trenkwalder Reggio Emilia bisogna vincere e farlo con almeno 3 punti di scarto in modo da mettere dietro i reggiani in caso di arrivano in parità a fine stagione. Le due formazioni stanno meritando la testa della classifica  e sono al momento le candidate più credibili per il salto diretto in massima serie.

 Coach Griccioli nel corso della settimana ha fatto appello ai tifosi scafatesi, l’obiettivo è registrare il primo tutto esaurito della stagione e francamente i ragazzi del patron Longobardi meriterebbero tutte le domenica il massimo sostegno per quello che stanno facendo. Nel girone di ritorno percorso netto per Scafati che si è anche sbloccata fuori dalle mura amiche dando l’impressione di avere trovato quella costanza di rendimento che era mancata ad inizio campionato. Capitan Levin e Radulovic hanno finalmente trovato la migliore condizione ed il livello del gioco è aumentato progressivamente. Scafati sotto la cura Griccioli sin qui ha vinto in due stagione per ben 31 volte su 32 al PalaMangano ( il blitz e’ riuscito la scorsa stagione solo a Veroli) ma non sarà facile battere una squadra di alto livello come Reggio Emilia. Coach Menetti puo’ disporre su un roster completo in tutti i reparti, dopo l’infortunio di capitan Valenti  la società ha risposto con l’ingaggio di un giocatore come Michele Antonutti proveniente dal piano superiore e capace di fare la differenza in Legadue.Ottimo sin qui il rendimento dei vari Robinson e Taylor ma è tutto il roster reggiano ad avere risposto positivamente alle sollecitazioni del coach .La partita e’ apertissima ma Scafati nel suo bunker non vuole fermarsi.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata