Scafati conquista lo spareggio play-off interno contro Bologna

La Givova Scafati torna al successo tra le mura amiche del PalaMangano a spese della Biancoblù Bologna per 92-86. Ritorno al successo dopo due stop interni consecutivi, e primo successo della gestione Cavina sulla panchina gialloblù dopo lo sfortunato esordio di Jesi. La squadra scafatese conquista la quinta posizione solitaria in classifica, avendo battuto Bologna nello scontro diretto,  visto la sconfitta di Forlì, e che Verona giocherà domani il posticipo interno contro Trento, mentre i bolognesi conservano l’ottava posizione con la concomitante sconfitta di Capo d’Orlando a Brescia.

La gara è stata dominata fino a metà della terza frazione dalla Givova (69-48), che però ha rivisto gli spettri degli ultimi tempi, quando tra la metà del terzo quarto ed l’inizio della frazione decisiva ha subito un clamoroso break di 0-17, che ha rimesso la gara sui binari dell’equilibrio. Alla fine, però, i padroni di casa con le loro super percentuali al tiro dai tre punti (19/30 63% dai 6,75 m) hanno piegato la generosa resistenza di capitan Pecile e compagni, che hanno avuto maggiore impatto nella sfida sotto canestro (23/38 da due per Bologna contro il 23/37 di Scafati e 7-1 nei rimbalzi offensivi).

La partita è stata molto equilibrata nei primi cinque minuti di studio (13-14), poi Scafati con un parziale di 11-0 grazie le bombe in successione di Sorrentino e Tavernari ha raggiunto la doppia cifra di vantaggio (24-14). Chiuso il primo quarto sul +9 (32-23 al 10’) la Givova ha visto prima gli avversari tornare sul -5 (40-35 al 13’), poi ha piazzato un nuovo parziale di 14-2, che ha dato il definitivo allungo dei campani (54-37 al 17’). Scafati sembra già mandare i titoli di coda sulla partita quando al rientro dagli spogliatoi ha raggiunto il +20 con un canestro da fuori di Slay (66-46 al 23’), ma, dopo aver raggiunto il nuovo massimo vantaggio con l’ennesima bomba di Tavernari sul +21 (69-48 al 25’), s’inceppa in attacco per tutto il resto del terzo quarto. Bologna con un incredibile parziale di 0-17 a cavallo tra i due quarti rientra fino al -4 e rimette in discussione il risultato dell’incontro (69-65 al 31’).  I padroni di casa con un 5-0 di mini-break provano a ricacciare indietro i ragazzi di Salieri (74-65 al 32’), ma Bologna non molla e si entra negli ultimi minuti di gioco con nuovamente le due squadre a quattro punti di distanza (82-78 al 36’). La svolta della gara, però, viene dall’ex di turno Baldassarre, che con due triple in fila manda definitivamente al tappetto la Biancoblù (88-78 al 38’).

Givova Scafati-Biancoblù Bologna 92-86 (32-23, 59-42, 69-61)

Scafati: Mays 20, Bushati 2, Tavernari 12, Baldassarre 17, Izzo 3, Sorrentino 11, Slay 15, Ghiacci 12

Bologna: Pecile 18, Cournooh 14 +9 r, Vitali 6, Harris 7, Drenovac 5, Mosley 11, Cutolo 13, Pini 12

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *