S.Antimo-R.Emilia: Le dichiarazioni del post-gara

Al termine della partita tra l’Igea Sant’Antimo e la Trenkwalder Reggio-Emilia si è tenuta la consueta conferenza stampa alla quale sono intervenuti i tecnici delle due squadre seguiti da Demian Filloy, ala della Trenkwalder e autore di 9 punti. Ecco le dichiarazioni raccolte dai nostri inviati a Napoli:

 

Gennaro Di Carlo: “La partita di stasera rappresentava per noi un momento molto importante in quanto con una vittoria avremmo potuto dare uno strappo al gruppo che lotta per non retrocedere, volevamo cercare di mettere tre vittorie di fila ma purtroppo il risultato ci dice che siamo stati sconfitti. A caldo dico che forse è dipeso dal nostro attacco in quanto non siamo riusciti ad avere la nostra solita circolazione di palla tenendo troppo tempo il possesso da un lato del campo, ma comunque questo è dovuto anche dal fatto che di fronte ci trovavamo una signora squadra che lotta per andare in A1. Siamo a cinque giornate dalla fine del campionato e dobbiamo continuare a vincere tutte le partite in casa cercando di piazzare un break fuori, puntando ad arrivare a quota 22 punti. Nell’arco di questa stagione abbiamo preso tanti duri colpi ma abbiamo dimostrato sempre la nostra intenzione di rialzarci e lo faremo ancora una volta mostrandoci come la squadra più in forma fra tutte quelle che adesso stanno lottando per la salvezza.

Moraschini? Se si guardano le statistiche saltano subito all’occhio i 0 punti realizzati ma il ragazzo si è tanto sacrificato in difesa nel primo tempo ed è stato determinante nel dare il ritmo alla squadra quando abbiamo dato quello strappo che ci ha portato in vantaggio anche di dieci punti. Ovvio che in termini realizzativi mi aspetto qualcosa in più, ma bisogna considerare anche l’età del ragazzo e il fatto che si è trovato a cambiare il suo modo di gioco con l’inserimento di Troy Bell.

Massimiliano Menetti: “E’ stata una partita molto combattuta tra due squadre che hanno messo tutto in campo. Venivamo da due partite molto diverse, loro vincenti a Bologna e noi dalla batosta di Pistoia, e abbiamo passato la settimana a lavorare senza fare mille analisi su quanto era successo nella scorsa partita. Non era facile venire a giocare contro Sant’Antimo, è una squadra che gioca bene, che non molla mai e che può contare su un gran campione come Troy Bell attorniato da altri ottimi giocatori. Siamo stati bravi a tenere in difesa quando loro hanno cercato di scappare via e alla fine siamo stati premiati”

Sulla lotta salvezza? Credo che la squadra napoletana abbia tutte le possibilità di poter raggiungere la salvezza, ho visto una squadra viva e soprattutto, un gruppo molto unito. Hanno perso ma hanno dato tutto in campo e non si sono mai demoralizzati. Non posso fare il tifo per nessuno ma questa è una società che merita questa categoria e, infatti, colgo l’occasione per ringraziarli della grande disponibilità che ci hanno dato in questi giorni”.

Demian Filloy: “Era un po’ che in trasferta non riuscivamo ad esprimerci al meglio. Questa settimana abbiamo lavorato tanto sul gruppo perché non dovevamo commettere l’errore fatto a Pistoia di disunirci quando le cose fossero divenute più complicate. E’ stata una partita molto combattuta contro una squadra che voleva vincere a tutti i costi per tirarsi fuori dalla lotta salvezza. Credo che la partita sia stata decisa dalla nostra difesa, molto aggressiva e attenta nei momenti cruciali”.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata