Pistoia-Verona, in LegaDue è già tempo di big match. Hicks: “Consapevoli della forza di Verona”

Siamo solo alla 3.a giornata di LegaDue ma è già tempo di big match. Ad affrontarsi, in terra toscana, saranno infatti la Giorgio Tesi Group Pistoia e la Tezenis Verona capoliste del campionato EuroBet, insieme a Barcellona, Scafati e Bologna, con quattro punti a referto. Nonostante un roster che, sulla carta, non sembra essere all’altezza delle squadre momentaneamente in testa (fatta eccezione per Bologna) la Tesi Group Pistoia è la squadra che indubbiamente sta esprimendo il miglior basket dell’intero campionato. Il team dell’ottimo Paolo Moretti ha agevolmente vinto le prime due partite del campionato mandando al tappeto, senza particolari problemi, prima la FMC Ferentino e poi Le Gamberi Foods Forlì. Agli amaranto del DS Betti, i toscani hanno rifilato un pesante ventello (86-66) grazie alle mastodontiche prove di Antonio Graves e Michael Hicks autori, rispettivamente, di 24 e 21 punti. Nella seconda giornata la formazione biancorossa è andata, invece, ad imporsi sul sempre difficile campo della FulgorLibertas Forlì, capace di espugnare il campo di Veroli solo una settimana prima, con un mastodontico +27 (57-84) frutto di un gran lavoro di gruppo che ha portato ben quattro uomini in doppia cifra. La Tezenis Verona si presenterà al PalaCarrara con l’obiettivo di fare sicuramente una gran prestazione dopo un avvio di campionato non certo esplosivo condizionato, sicuramente, dai numerosi infortuni. Dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia, patita contro la neopromossa Trieste, la Tezenis si è vista superare, di ben 17 punti, anche nella gara d’apertura del campionato dal Nuovo Napoli Basket per 86-69 (risultato poi sovvertito dalla federazione a causa del tesseramento irregolare del napoletano Ricci). Nella seconda giornata, invece, è arrivato il riscatto per gli uomini di coach Ramagli che hanno battuto tra le mura amiche l’ottima Fileni BPA Jesi.

Pistoia e Jesi sono due squadre che intendono in maniera molto diversa la pallacanestro. Ad oggi Pistoia sembra decisamente la favorita con un gioco divertente e che riesce a non dare punti di riferimento alle proprie avversarie, basti pensare che nell’ultima uscita Graves è stato autore di soli 9 punti. Decisamente più compassata e macchinosa del gioco la Tezenis che però può fare affidamento su una squadra profonda e forte in ogni ruolo. McConnell migliora di partita in partita e l’intesa con il lungo Lawal cresce a vista d’occhio. Proprio il centro nigeriano degli scaligeri (reduce da una prestazione di ben 15 rimbalzi contro Jesi) può rappresentare la chiave della partita considerata la carenza fisica e di aggressività della Tesi Group che conta tra le sue file i soli Toppo, Galanda e Borra.

Michael Hicks, con la sua grandissima esperienza, sarà sicuramente uno dei protagonisti della gara. “E’ ancora troppo presto – dichiara l’ex-nazionale panamense-  per fare anche solo un primo bilancio. Mancano ancora troppe partite per poter capire quale possa essere la fisionomia del campionato. Certo, una gara come quella di domenica contro una delle presunte grandi del campionato come Verona, per esempio, può essere un test indicativo, ma comunque nient’affatto decisivo. Noi dobbiamo solo pensare a lavorare con umiltà, restare con i piedi per terra e sudare in palestra: questa deve essere la nostra identità”. “Siamo ben consapevoli della forza di Verona -afferma Hicks- ma anche loro devono essere ben consapevoli della forza di questa Tesi Group. Conoscendo coach Ramagli, so benissimo che avrà detto ai suoi giocatori che davanti troveranno un gruppo molto solido, con elementi esperti e ricchi di qualità. Poi è ovvio che loro arriveranno qua con l’intento di portare a casa la vittoria, ma noi ci faremo trovare pronti. Le chiavi della partita credo saranno la nostra intensità difensiva, la capacità di poter gestire i secondi possessi e l’ottenere superiorità dai duelli uno contro uno”.

La palla a due sarà alzata alle 18.15 di domenica 21 Ottobre. Arbitreranno la gara i signori Saranno Stefano Ursi di Livorno, Claudio Di Toro di Perugia e Alessandro Nicolini di Bagheria.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata