Pistoia passeggia, a Forlì fa freddissimo -27.

Era l’esordio casalingo per la nuova Forlì targata Costa & Dell’Agnello, davanti ad uno strepitoso pubblico è andata in scena una serata stile profondo rosso, i biancorossi di casa mai in partita stritolati dalla difesa aggressiva di Moretti partono ad handicap, al secondo minuto i toscani sono già in vantaggio (7-0), Forlì sembra svegliarsi grazie a Spencer che segna dalla lunga 2 volte e ricuce lo strappo al sesto minuto dopo un bel tiro dalla media di Soloperto (10-12) ma è un fuoco di paglia.

 

L’orchestra pistoiese allunga di nuovo, segnano praticamente tutti i giocatori schierati in campo, la tripla di Cortese a 45 secondi dallo scadere del primo quarto da il massimo vantaggio ospite (10-19), Forlì reagisce e con Roderick prima, e un recupero di Natali a una manciata di secondi dalla sirena da a Borsato la possibilità di segnare dalla lunga chiudendo il quarto sotto di 4 lunghezze (15-19).

 

I 4000 mila del palazzo, rimangono increduli nel vedere che quello rimane praticamente l’unico sussulto dei forlivesi per tutto il primo tempo, Pistoia allunga subito e l’unica soluzione di tiro per i romagnoli è dalla lunga, visto che nell’area pistoiese non riescono proprio ad entrare, al 14′ il tabellone segna (15-30), e nel palazzo si sentono solo i tamburi e le voci dei festanti pistoiesi ad applaudire i propri giocatori che non sbagliano un colpo. Dell’Agnello le prova tutte in difesa, uomo, zona 2/3 pressione alta, ma il nulla più assoluto dell’attacco lo è anche in difesa dove Galanda e soci a fine partita solamente nell’area piccola metteranno a segno oltre 30 punti.

Si chiude la metà gara con un passivo per i padroni di casa già incolmabile (27-43). Il secondo tempo è praticamente la fotocopia del primo, la Tesi Group allunga ancora con un 7-0 nel primo minuto di gioco, time out Forlì sul (27-50). La situazione non cambia e già al 23′ di gioco il passivo per i romagnoli è -23. Spencer prova a combinare qualcosa, con Roderick quasi sempre in panchina causa falli, è il play usa a provarle tutte sempre dalla lunga segna 6 punti consecutivi, poi 2 canestri da sotto di Todic accorciano le distanze e risvegliano anche gli increduli tifosi di casa (39-53), questa è l’ultima reazione dei ragazzi in maglia Le Gamberi, gli ospiti ripartono subito e tagliano le gambe dei padroni di casa con una tripla di Cortese e 4 punti consecutivi di Hicks (39-57).Si chiude il terzo periodo con la difesa forlivese che si apre in 2 e Toppo ne approfitta, poi Meini chiude di fatto la partita con una bomba allo scadere (42-65).

L’ultimo quarto è solo un patimento per i supporter forlivesi che vedono i propri soccombere fino al massimo svantaggio toccato a 2 dalla fine (53-82). Si chiudono le danze in mezzo ai fischi e ad una prestazione degli ospiti contreta e ottima di squadra, da segnalare il 5 su 5 da 3 di Cortese.

Per Forlì dopo l’ottimo esordio in trasferta, questa è una sconfitta pesantissima da digerire, ci sarà ancora molto da lavorare per Sandrokan, da vedere se l’innesto di Musso ancora fuori per squalifica potrà aiutare la fase offensiva dei romagnoli. Ma oggi è stata una prestazione da brividi soprattutto in difesa e sotto canestro dove Galanda, Toppo e Borra hanno ridicolizzato i lunghi di casa.

MVP Match : Riccardo Cortese

Le Gamberi Foods Forlì-Giorgio Tesi Group Pistoia – 57-84 (15-19)(12-24)(15-22)(15-19)

Statistiche:

Forlì

Borsato 3, ((0/1) (1/3); Natali 5, (0/3) (0/1); Simeoli 6, (3/6 da 2); Todic 16, (6/10) (1/5); Nervegna NE; Roderick 4, (2/5) (0/2); Tessitori; Tabbi NE; Spencer 21, (1/5) (5/9); Soloperto 2, (1/9 da 2); Basile NE.

Pistoia

Grillini; Meini 4, (1/2 da 3); Alibegovic 5, (1/1) (1/4); Toppo 12, (6/7 da 2); Borra 5, (2/5 da 2); Galanda 10, (3/5) (0/1); Hicks 18, (5/10) (2/5); Cortese 21, (1/3) (5/5); Saccaggi, (0/2) (0/1); Graves 9, (3/10) (1/1).

Spettatori : 4000 circa.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata.