Pistoia: Vittoria da urlo, si va a Gara 4

La Giorgio Tesi Group Pistoia vince per 92-91 al supplementare e allunga la serie con l’Enel Brindisi a gara 4 che si giocherà Giovedì ancora in Toscana. Ottima prestazione di Bobby Jones, l’ala di Pistoia che realizza 31 punti in 34 minuti catturando anche 9 rimbalzi. Partita che andrebbe definita sottotono invece quella di Hardy che segna solo 12 punti in 40 minuti sparacchiando da 2(4/14), da 3(0/2) e ai liberi(4/8), se non fosse per l’entrata decisiva che regala la vittoria ai suoi.

Coach Menetti si è infatti affidato nei momenti più caldi della gara alla giovane guardia del Bronx nonostante la sua scarsa lucidità al tiro, scelta che alla fine ha pagato. E’ stato invece privo del suo leader Jonathan Gibson(30 punti) per tutto l’overtime e i minuti finali dell’ultimo quarto coach Bucchi che si è affidato quasi sempre al pick and roll tra Renfroe e Borovnjak che ha allargato gli spazi per i tiratori Brindisini(40% da 3 per i biancoblù). Brindisi tira molto meglio dei padroni di casa in ogni statistica ma spreca troppo in attacco con 23 palle perse a fronte delle 13 di Pistoia. Questa è stata una delle cause della sconfitta brindisina unita alla già citata mancanza di Gibson nei momenti chiave.

La partita
Nei primi minuti parte subito forte Borovjnak che realizza i primi 5 punti della sua squadra grazie ai 3 rimbalzi offensivi catturati. Dall’altra parte risponde subito Jones prima che scatti il “Tavernari time” con il giovane brasiliano che segna 2 triple e in arresto e tiro. Il primo quarto si chiude così sul 20-16 Pistoia. All’inizio del secondo la tripla di Zerini (14 punti con 3/4 da 3) ricuce le distanze prima che Mathis realizzi il suo unico canestro della serata dalla media. Gibson è caldo e risponde con 2 triple ma dall’altra parte Gurini, Galanda e Jones si fanno sentire sotto i tabelloni chiudendo il secondo quarto avanti 35-34.Nella terza frazione è ancora Tavernari che realizza un’altra tripla, l’ultimo canestro della sua serata che chiuderà con 11 punti. Zerini risponde con un’altra tripla e viene subito imitato da Callahan che commette però il suo quarto fallo personale e viene richiamato in panchina da coach Bucchi. Per problemi di falli Callahan giocherà solo 20 minuti. Brindisi prende comunque in mano il gioco e con Renfroe e Gibson prova a scappare ma Jack Galanda riporta i suoi a -5 con alcuni canestri d’esperienza. L’ultimo quarto inizia con 5 punti in fila dello stesso Galanda ma la difesa a zona proposta per quasi tutta la gara da Menetti comincia a vacillare quando Maestrello colpisce da fuori subito imitato da Gibson. I padroni di casa trovano però l’asso nella manica e cioè Gurini che segna 9 punti in fila portando Pistoia a +4. Ora il palazzetto diventa una bolgia infernale e Pistoia ritorna a uomo. Gibson però ha tanto cuore e grazie a i suoi canestri gli ospiti agguantano la parità, che potrebbe diventare vantaggio se Giuri non si mangiasse un canestro da sotto che ha dell’incredibile. Dall’altra parte Jones è caldissimo: quando mancano 30 secondi Hardy sbaglia in palleggio arresto e tiro,Jones cattura il rimbalzo, la cede a Gurini che passa ad Hardy…questi però è raddoppiato fuori dalla linea dei 3 punti, passa ancora a Gurini che vede Jones libero per la tripla dall’angolo che fa esplodere il palazzetto e porta Pistoia avanti di 3 con 8 secondi rimasti. Brindisi va subito di là e trova Ndoja liberissimo dall’arco che non perdona e porta la gara al supplementare. La partita diventa un caos unico con errori grossolani da entrambe le parti. Pistoia si affida a turno a Jones e Hardy (Galanda è in panchina con 5 falli) mentre Brindisi insiste con il pick and roll. Alla fine Hardy ha il tiro più importante della sua carriera e non tradisce andando a segnare con fallo. Pistoia è avanti di 1 punto quando mancano 9 secondi e Hardy ha il libero supplementare a disposizione. L’americano però fallisce e Renfroe va subito dall’altra parte, prende il blocco di Borovjnak e penetra di sinistro in terzo tempo. La palla danza sul ferro in attimi lunghi delle vite intere prima che il boato del pubblico pistoiese sancisca la vittoria dei padroni di casa. La serie non è finita. Pistoia ci crede ancora.

Il link con le statistichenhttp://www.legaduebasket.it/game/?id=3558

Riproduzione riservata Basketitaly.it