Pazza Igea! Troy Bell stende Verona

In un caldissimo PalaPuca è l’Igea Sant’Antimo ad aggiudicarsi la sfida contro la Tezenis Verona con il punteggio di 77-70. Sant’Antimo era consapevole di avere poche frecce al suo arco ed è infatti partita a mille aggredendo Verona ma gli ospiti hanno avuto il grande merito di non demordere prima che il fenomeno Troy Bell entrasse in partita e la facesse sua.

E’ Sant’Antimo ad aprire le marcature con un bel canestro di Eliantonio ma gli ospiti sono bravi a trovare la via del canestro con Porta e trovare il primo sorpasso della partita al ‘3 (4-5). La risposta dei napoletani arriva immediatamente grazie ai punti del duo Bell-Eliantonio che infieriscono alla Tezenis un parziale di 11-2 che fissa il punteggio sul 15-7 al ‘5. Vuckevic prova a limitare il gap ma le triple nel finale di Moraschini e Bell permettono all’Igea di chiuedere la prima frazione di gioco sul +8 (24-16). Nel secondo quarto l’Igea sembra iniziare a risentire della mancanza di alternative sotto canestro così che la più fresca Verona riesce a ben presto a colmare lo svantaggio accumulato nei primi dieci minuti. Sant’Antimo sbaglia a conclusioni a raffica da fuori mentre gli ospiti al ’17 trovano nella tripla Renzi il canestro del -1 (34-33). I ragazzi di Di Carlo sono bravi a non perdere la testa ma, piuttosto, riescono a distanziare nuovamente gli ospiti con i canestri di Cittadini e Moraschini. I tiri liberi di Vuckevic mandano le squadre a riposo sul 37-34.

Buona la partenza dei padroni di casa che trovano il canestro prima con il piazzato di Eliantonio e poi con il tap-in vincente di Campbell. La risposta di Verona, però, non tarda ad arrivare ed è di quelle che fanno male. Un pesante parziale di 10-0, a firma di West e Porta, guida la Tezenis addirittura al vantaggio al ’24. Cittadini e Rossi tengono botta ma i veronesi sono più reattivi e con il contropiede si costruiscono un vantaggio di ben otto punti (45-53). I tiri liberi di Campbell limitano i danni e chiudono la frazione sul 47-53. L’inizio di quarto è ancora a favore degli uomini di coach Martelossi che con la tripla di Vuckevic arrivano sulla doppia cifra di vantaggio (47-58) quando il cronometro segna il minuto ’33. Minuto nel quale ad entrare in campo è il caloroso pubblico del PalaPuca che lotta con gli uomini di Di Carlo su ogni pallone. I liberi di Campbell e la tripla di Eliantonio siglano il primo 7-0 di parziale che porta i padroni di casa sul -4 al ’35. DiGiuliomaria e Waleskoski scuotono gli ospiti ma soprattutto scuotono Troy Bell. L’americano da il via alla definitiva rimonta con due triple in contropiede e con sei punti dalla lunetta che siglano il nuovo vantaggio Sant’Antimo sul 68-66. Verona sbatte contro il canestro e dalla lunetta l’Igea legittima una pazzesca vittoria sul 77-70.

Una vittoria pazzesca per l’Igea Sant’Antimo che con un roster rimaneggiato, che ha costretto agli straordinari Cittadini e Eliantonio, è riuscita a imporsi sulla Tezenis in una partita nella quale è stata sempre in vantaggio per poi trovarsi sotto anche di dieci punti nell’ultimo periodo. Sant’Antimo ci crede e può contare su uno straordinario Troy Bell capace di prendersi la squadra sulle spalle e di condurla alla vittoria nel momento più difficile.

Igea Sant’Antimo vs Tezenis Verona 77-70 (24-16, 37-34, 47-53)

S.Antimo:
Bell 25, Eliantonio 17, Campbell 16, Cittadini 9, Moraschini 5, Rossi 5
Verona: Waleskowski 17, West 14, Porta 12, DiGiuliomaria 10, Vuckevic 8, Renzi 5, Boscagin 4.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata