Napoli si raduna: tutte le voci dei protagonisti

Nello scenerio del Hotel delle Terme a Pozzuoli si è radunata la nuova Napoli. L’occasione giusta per la stampa ed i tifosi napoletani presenti di conoscere il nuovo staff tecnico, ed i giocatori (i presenti erano Casini, Allegretti, Zacchetti, ed i giovani Ceron e Ricci, assente il portoricano Clemente, che arriverà a Napoli nei prossimi giorni).

 

Il primo a prendere la parola è stato il g.m. Peppe Liguori che subito ha dato una bella notizia a tutti presenti: “Innanzitutto prima di iniziare qualsiasi discorso voglio comunicare l’accordo che abbiamo raggiunto da pochi minuti con il giocatore ceco Jiri Hubalek, che sarà il nostro settimo giocatore nel roster. Abbiamo svolto un ottimo lavoro sul mercato non era facile acquistare in circa dieci giorni sette giocatori, in questo siamo stati favoritii anche dalla congiunzione economica negativa, infatti anche molto altre società di Legadue sono partite in ritardo sul mercato. Ora ci manca di sistemare solo un ultimo tassello con l’acquisto di un forte americano nel ruolo di ala, un giocatore che sarà di sicuro spessore tecnico. Il nostro obiettivo deve essere la salvezza, in un campionato che a parte quelle quattro o cinque, che faranno corsa di testa, sarà molto equilibrato come è solito nella Legadue. Dal punto di vista societario prossimamente sarà annunciato il nome del presidente, mentre dal punto di vista degli sponsor ci saranno delle novità nei prossimi giorni“.

Poi il metaforico testimone delle dichiarazioni è passato al d.s. Ambrosino: “Abbiamo fatto un ottimo lavoro sul mercato nel prendere tutti questi giocatori in appena una decina di giorni, ci tengo a sottolineare che è stato fatto un lavoro in perfetta armonia tra me, Liguori, il team manager Mirenghi ed il coach Bartocci“.

Poi la parola è passata proprio al allenatore casertano Maurizio Bartocci: “Per il momento è stata costruita una squadra con giocatori che hanno le giuste caratteristiche per la pallacanestro di energia e velocità che prediligo io. Sono tutti giocatori che ho avallato al momento degli acquisti, tutti giocatori che possono giocare in doppi ruoli, come i lunghi Allegretti, Zacchetti ed il freschissimo arrivato Hublaek, che posssono giocare sia dentro l’area sia sul perimetro. Avrò a disposizione una squadra nella quale entreranno otto giocatori nelle rotazioni, mi aspetto molto dai giovani Ceron e Ricci, perchè entrambi nonostante la giovane età hanno fatto già importanti esperienze l’anno passato. Mi auguro poi che gli altri giovani del settore giovanile ci possano dare una buona mano per  fare degli allenamenti di buona qualità nel ritiro e durante tutto l’anno“.

Poi la parola è passata all’ex Venezia Allegretti: ” Napoli sarà una tappa fondamentale della mia carriera, ho scelto con grande entusiamo di partecipare a questa avventura, partirò in quintetto avrò molte più responsabilità, dovrò dimostrare il mio valore in campo“.

Infine è toccato a Joel Zacchetti: “Anche per me Napoli sarà una grande opportunità, è la mia prima esperienza al sud, voglio riscattarmi dopo due stagioni nelle quali ero finito un po nel dimenticatoio“.