Motivazioni Coni su restituzione Scudetti, la Mens Sana 1871: “Soddisfatti, decisione di rilievo”

tifosi-siena-2016-09-15

In merito all’uscita delle motivazioni del Coni sulla sentenza del Collegio di Garanzia che ha annullato i precedenti verdetti di condanna della Fip per imputati e Mps Siena con l’accusa di frode sportiva, è arrivato il commento della Mens Sana 1871, la cui esclusione dal dibattimento ha generato la violazione del diritto di difesa e del contraddittorio nel procedimento da cui è poi è scaturita la scelta del Coni:

La Mens Sana Basket 1871 – principia la nota – ha preso atto delle motivazioni con le quali il Collegio di Garanzia del CONI ha annullato le decisioni endofederali di primo e secondo grado con le quali era stata disposta la revoca di alcuni trofei conquistati dalla Mens Sana nelle stagioni sportive 2012 e 2013. La Mens Sana Basket 1871 esprime soddisfazione per avere visto avvalorare le tesi difensive circa la necessità della propria partecipazione al giudizio, opportunamente sviluppate – di concerto con la Polisportiva Mens Sana – dagli avvocati Daniela Nardo e Bruno Tassone. Per i suoi contenuti la decisione del Collegio di Garanzia del CONI appare di grande importanza e rilievo non soltanto in relazione alla singola vicenda da cui è stata originata, ma anche in un contesto più generale in forza del valore che riconosce al “collegamento tra le società sportive e il territorio il quale le esprime e le supporta e che, secondo modalità quanto mai variegate, si alimenta di ogni aspetto che tale realtà geografica mostra come autoctono” e alla circostanza che “la rilevata assenza di una cesura storico-sportiva (…) finisce per attrarre nella sfera di competenza della società che prosegue l’attività sportiva anche i trofei conseguiti nel corso della storia del basket cittadino”. La Mens Sana Basket 1871, e con lei tutti i tifosi e gli appassionati senesi – conclude –  ringraziano gli avvocati Nardo e Tassone per l’autorevole e decisivo contributo professionale fornito”.