LegaDue – Il punto sulla 29.a giornata

Apriamo il punto sulla 29. giornata di regular season di LegaDue con l’omaggio alla prima squadra promossa direttamente in Serie A: la Trenkwalder Reggio Emilia. Un plauso particolare alla Società del patron Landi che da oltre un decennio investe in questo sport con una politica mirata alla crescita dei giovani e al consolidamento economico e finanziario di una realtà da sempre presa a modello di gestione virtuosa, pur in condizioni temporanee non facili per la congiuntura economica e per l’atavica questione italiana della carenza di impianti sportivi all’avanguardia, che non risparmia la città emiliana. La truppa di Coach Menetti ha condotto una stagione storica concludendola con la vittoria interna, dinanzi ai 3.500 del PalaBigi, per 71-67 contro l’Aget Service Imola. I reggiani hanno sfoggiato un Donell Taylor da 18 punti, seguito dai giovanotti Antonutti e Cervi, entrambi in doppia doppia (13 punti e 10 rimbalzi a testa). Per gli imolesi, in piena bagarre retrocessione, ce ne sono 19+9 di Dupree con il contributo di molti altri compagni a referto ma tutti senza andare in doppia cifra.

Al PalaOlimpia di Verona la Tezenis Verona di Coach Martelossi viene sconfitta dalla Gentile’s band alias Prima Veroli grazie ad una prestazione monster di Lee (17+8), Elder (16) e Jackson (18). I padroni di casa giallo-blù devono così soccombere dinanzi ai 3.300 tifosi di casa, pur riuscendo ad andare a segno con West (16+8), Porta (21 e 4 ass) e Renzi (11).

In Puglia va in scena lo scontro quasi testa-coda tra Enel Brindisi e Conad Bologna. Gli uomini di Zare Markovski compiono l’impresa dell’anno e sbancano il PalaPentassuglia 92-95. Sugli scudi cinque elementi per gli emiliani: Perry (21), Yango (16+9), Baldassarre (17+6), Blizzard (10 e 4 ass), Cutolo (11) e Ferrero (11). Per i brindisini sugli scudi il nuovo innesto greco Charalampidis (17 e 5 ass), seguito da Renfroe (14+9 e 4 ass), Borovnjak (18+8), Callahan (12) e Giuri.

Al PalaPuca di S.Antimo il team biancorosso aggiunge una fiche alle proprie possibilità di salvezza, agguantando i 2 punti in maniera a dir poco aggressiva contro la Morpho Basket Piacenza. Tra le fila dell’Igea in grande spolvero Folarin Campbell con 26 punti, seguito dai 21 di Troy Bell e le prestazioni ottime dei lunghi Kommatos (16+6 e 4 ass) e Cittadini (15+12). I giovanotti di Coach Corbani sono andati a referto con Harrison (12 e 3 ass), Voskuil (12) e Dwayne Anderson (21). Alla sirena finale il tabellone recita un impietoso: 92-78.

Per la Givova Scafati continua il mal di trasferta, dal momento che al S. Filippo di Brescia il risultato finale dice 76-74 per la Centrale del Latte Brescia. I salernitani, scossi forse anche dalla notizia dell’avvenuta scomparsa del padre di Coach Griccioli nella mattinata stessa del match, mostrano un’evidente mancanza di lucidità negli ultimi secondi di gara rimettendoci le penne in terra lombarda. Per i Dell’Agnello boys altro importante risultato tra le mura amiche, ancora una volta grazie a Rombaldoni (10), Bushati (17), Ghersetti (12) e Goldwire (12). Per il team caro a patron Longobardi ce ne sono 13 di Levin, 11+16 di Thomas, 12+6 di Ghiacci e 19 di Marigney.

In Toscana arriva una sonora sconfitta per la MarcoPoloShop.it Forlì che viene domata con manifesta superiorità dalla banda Moretti della Tesi Group Pistoia con il risultato finale di 94-73. Tra le fila del team forlivese in evidenza solo Roderick (26+5 e 5 ass) e Poletti (12+11). contro la valanga di punti di Jones (19+10), Hardy (23+6), Saccaggi (12), Gurini (19+5) e Tavernari (12).

In chiusura, nella giornata di riposo della Sigma Barcellona, annoveriamo l’ennessima sorprendete conquiesta in terra ospite della Domotecnica Ostuni in grado di violare il PalaTriccoli di Jesi, contro una Fileni BPA Jesi non al top, soprattutto dal punto di vista motivazionale. Risultato finale 86-88 con i pugliesi che inscenano un Klobucar da 28+6, uno Jurevicus da 17 punti e un Johnson da 14. Per i padroni di casa seppur insufficienti alla vittoria, in mostra i soliti Maggioli (23+8), Migliori (10+6), Brooks (23) e Mc Connell (15).

1/5 BasketItaly.it – Riproduzione riservata