Legadue – Il punto sulla 27.a giornata

La 27.a giornata di Eurobet Legadue si apre di venerdì sera, come di consueto, al PalaBigi di Reggio Emilia con la vittoria interna dei padroni di casa della Trenkwalder Reggio Emilia contro la Fileni BPA Jesi per 78-65. Gli emiliani hanno portato a casa l’incontro grazie ai 10 realizzati da Antonutti, i 15 di Filloy e i 22+6 di Robinson. Per i marchigiani ce ne sono 12 di McConnell, 15+11 di Brooks e 19 di un Michele Maggioli sempre sugli scudi.

In terra toscana la Tesi Group Pistoia di Coach Moretti ha la meglio di una Prima Veroli non motivata abbastanza per espugnare il PalaFermi, gremito all’inverosimile per l’occasione, con il risultato finale di 78-66. Per i toscani a segno  con più di 10 punti ben quattro uomini: Galanda (10), Tavernari (11+7), Hardy (20) e un Jones in grande spolvero (22+12). Per i ciociari in evidenza Jackson (10+5), Lee (13+9) ed Elder (15).

In Puglia nella sfida “testa-coda” tra la Enel Brindisi e la MarcoPoloShop.it Forlì la banda Bucchi vince per 94-86 dopo un tempo supplementare e 40 punti di Renfroe, coadiuvato da Borovnjak (14), Giuri (11) e Formenti (11). Tra i forlivesi una prova sopra le righe dell’intero team emiliano ad un passo dal compiere il colpaccio esterno al PalaPentassuglia ma sfortunato in un paio di possessi offensivi con palle perse sanguinose. Da ricordare gli 11 di Borsato, i 17 di Roderick, i 13 di Coleman e i 18 di Huff.

Al PalaOlimpia di Verona sfida eccitante e combattutissima fino agli ultimi istanti di gara tra la Tezenis Verona e la Domotecnica Ostuni. I ragazzi del casertano con residenza a Verona Franco Marcelletti con tre uomini in doppia cifra sono andati vicini alla vittoria in terra veneta: Jurevicus (10), Rinaldi (12+10) e Johnson (16). Per i gialloblù padroni di casa che hanno conquistato i 2 punti con il 71-70 alla sirena finale sono stati determinanti i 14 di West, i 18+18 di Waleskowski e i 14+7 di Antonio Porta.

Al Sunrise PalaPuca si assiste ad un’Igea S.Antimo formato super che si impone per 100-85 contro la Sigma Barcellona di Giancarlo Sacco. Per i biancorossi di patron Cesaro, freschi di due di penalizzazione per irregolarità amministratove insieme a Brescia e Pistoia, arriva una vittoria fondamentale che conferma la volontà ferma dei campani di conquistare la permanenza nella categoria. Oltre al solito Cittadini da 14+13, ci sono 65 punti messi a segno dal duo USA Campbell-Bell con rispettivamente 32+8 del primo e 33+6 del secondo. Ai siciliani quattro uomini in doppia cifra non sono bastati ad uscire indenni dal palasport campano: Green (11), Hicks (13), Bucci (15) e Lukauskis (17).

Al PalaBanca di Piacenza si assiste alla vittoria dei padroni di casa della Morpho Basket Piacenza che trionfano nel derby contro la Conad Bologna di Zare Markovski per 96-83. Per la truppa di Coach Corbani in giornata di grazia sicuramente Infante (13), Harrison (13+7), Voskuil (20) e Anderson (23+10). Per la BiancoBlù Basket cara a pòatron Romagnoli sugli scudi Kelley (13), in neo-arrivo Marque Perry (18), Yango (15+5) e Baldassarre (16+6).

Nella giornata di riposo della Givova Scafati, avvincente la gara del S.Filippo di Brescia tra la Centrale del Latte Brescia di Sandro Dell’Agnello e la Aget Service Imola. In un match in totale equilibrio fino al quarantesimo minuto di gioco, i lombardi hanno portato a casa il bottino pieno con il tabellone finale che recitava un eloquente 63-62, a testimonianza del match combattuto fino alla fine. Tra i biancoblù bresciani in spolvero Lorenzo Ghersetti con 21 punti scritti a referto e un lavoro, soprattutto difensivo, eccelso dellpintero team. Tra gli imolesi Bruttini (10), Whiting (16) e Dupree (15) sugli scudi che potevano permettere all’ago della bilancia di pendere dalla parte dei ragazzi di Federico Fucà anche se così non è stato, confermando l’imprevedibilità e il fascino che questo campionato di LegaDue sta manifestando sin dal suo inizio.

16/04 BasketItaly.it – Riproduzione riservata