LegaDue – Il punto sulla 21.a giornata

La 21.a giornata della Eurobet LegaDue si è aperta al PalaPentassuglia di Brindisi dove la Domotecnica Ostuni ha domato la Conad Bologna 76-63, conducendo una gara senza sbavature in cui a brillare sono stati Jurevicus (17+5 e 4 ass), Rinaldi (14+4) e Aaron Johnson (15+3 e 5 ass). Gli uomini di Franco Marcelletti hanno messo in atto un piano gara basato sulla difesa asfissiante finalizzata a neutralizzare le bocche da fuoco bolognesi e vincendo la gara a rimbalzo (38-28) e al tiro dalla lunga distanza (8/13 per i padronid i casa contro i 4/25 per gli emiliani). Per la Markovski band da evidenziare solo i 17 di Blizzard, i 12 di Yango e i 10 di Canavesi.

In Romagna la sfida tra MarcoPoloShop.it Forlì e la Prima Veroli viene conquistata dagli di Nando Gentile. Il tabellone, alla sirena finale, reciterà il punteggio di 68-73. Il team frusinate ha inscenato una grande prova di squadra con ben 10 uomini a referto e le prestazioni punta con i 14 di Roberto Rullo e i 10 di Jarrius Jackson. Per la squadra padrone di casa da segnalare il terzetto costituito da Freeman (19+4 e 5 ass), Campani (10) e Huff (20+5). Ma i 2.800 del PalaCredito di Romagna lasceranno l’impianto di Via Punta di Ferro con la cocente scottatura dello stop casalingo.

Altro colpo esterno al PalaSanFilippo di Brescia della Tesi Group Pistoia contro la Centrale del Latte Brescia. La capolista toscana torna dalla Lombradia con il bottino pieno e conferme importanti in Hardy (23), Galanda (12) e Tavernari (16). La truppa di Coach Moretti rivendica così l’amaro ko di quattro giorni fa al PalaDozza e inanella la quinta vittoria nelle ultime sei partite giocate. All’appello lobardo rispondono solo Leemire Goldwire (17) e Ryan Thompson (18) e il risultato finale dice 80-85.

Sfida splendida al PalaBigi di Via Guasco a Reggio Emilia. In un impianto gremito (oltre 3.000 i presenti) la Trenkwalder Reggio Emilia e la Sigma Barcellona si danno battaglia in maniera pirotecnica e spettacolare. Alla fine sarà il team caro a patron Landi a portare a casa l’intera posta in palio, ma sudando probabilmente più delle classiche sette camicie. La ciurma di Coach Menetti porta in doppia cifra Robinson (16+5, 4 ass e 5 stoppate), Taylor (14+4 e 1 ass) e Antonutti in doppia doppia (12+10) contro Lukasukis (11+5 e 2 ass), Green (16+7 e 5 ass) e Hicks (13+5) della squadra di Coach Pancotto. Gara combattuta e tirata all’inverosimiile con le difese a governare su schemi offensivi non proprio eseguiti alla perfezione, da ambo i lati del campo. Risultato finale: 63-62.

In una giornata ricca di colpi esterni non può mancare l’ennesima vittoria (seconda consecutiva lontano dalle mura amiche) della Givova Scafati in quel di Faenza contro l’Aget Service Imola. La squadra di Giulio Griccioli continua a non perdere colpi e mantenere alta l’asticella della concentrazione, in vista di una post-season che pronostichiamo abbastanza infuocara. I gialloblù vincono 86 a 77, facendo registrare ben cinque elementi in doppia cifra: Radulovic (12+4), Gueye (11), Thomas (19+10), Marigney (21+4 e 5 ass) e Sorrentino (10). Per gli imolesi di Coach Fucà una prestazione a tono ma non sufficiente a fermare la cavalcata dei salernitani con Prato (16+7 e 4 ass), Bruttini (10+4), Whiting (13+5) e Dupree (21+5 e 3 ass) sugli scudi.

Nella giornara in cui la Morpho Basket Piacenza ha riposato e in cui si attende l’esito della gara che si disputerà domani sera alle 21 tra la Fileni BPA Jesi e l’Enel Brindisi, si chiude il quadro della giornata con la vittoria casalinga dell’Igea S.Antimo contro la Tezenis Verona per 77-70. In una partita importante, dal punto di vista della classifica, per i campani di Di Carlo arriva la prestazione super di Troy Bell (25+7 e 7 ass), accompagnato da Folarin Campbell (16+8) e Giacomo Eliantonio (17+7). Per i ragazzi di patron Vicenzi e Coach Martelossi da rivedere la performance difensiva di una Tezenis che poteva e doveva fare di più, nonostante si giocasse in un Sunrise PalaPuca piuttosto caldo. In luce per i veneti West (14+7), Waleskowski (17+9), Porta (12+3) e DiGiulioMaria (10+4).

20/02 BasketItaly.it – Riproduzione riservata