Legadue il mercato allenatori entra nel vivo

Anche se a rilento il mercato di Legadue per quanto riguardo i coach comincia a partire. Il tecnico piu’ ambito è senza dubbio Paolino Moretti che dopo lo straordinario campionato fatto a Pistoia ha attirato l’attenzione di numerosi addetti ai lavori. Per il coach toscano la priorità e’ restare con la società del presidente Maltinti ma con un budget importante e la voglia di ripetere un campionato ad alta quota.

Nel caso non ci fosse convergenza di idee, Moretti potrebbe allora valutare le altre offerte ricevute e quelle di Verona e Bologna sono molto interessanti. In particolare la compagine scaligera dopo la separazione con Martelossi e lo storico g.m Fadini ha ingaggiato Alessandro Giuliani fresco di promozione con Brindisi. Al dirigente esperto in mercato americano il compito di rilanciare le ambizioni di Verona e mettere in panchina un tecnico come Moretti sarebbe un’ottimo colpo. A Bologna si tenta di unificare la sponda Fortitudo con Romagnoli e Sacrati vicini all’accordo. Dopo la separazione con Markosky (mai amato dalla tifoseria per la passato virtussino) i candidati alla panchina oltre a Moretti sono Cavina, Martelossi e Di Carlo la cui conferma a Sant’Antimo non è stata ancora ufficializzata e sul quale ci sarebbe un interessamento forte anche di Scafati. A Sant’Antimo intanto nei prossimi giorni ci sarà un incontro tra patron Cesaro ed il g.m. Liguori per tracciare le linee guide per la prossima stagione. Di Carlo meriterebbe la conferma e questa è la volontà di Cesaro ma le sorprese sono sempre dietro l’angolo. A Jesi confermatissimo Cioppi mentre a Barcellona Pozzo di Gotto patron Bonina punta su Perdichizzi in uscita da Capo d’Orlando. Infine a Veroli si volta pagina dopo la burrascosa separazione con Gentile, i papabili sono Caja,Marcelletti e Pillastrini.