La favola Agropoli nella tana di una Siena a caccia di conferme. Il preview

PalaEstra, Mens Sana MontePaschi Siena

Lo scorso giugno Agropoli-Siena determinò alla Final Four di Forlì la promozione in A2 dei biancoverdi, interrompendo il sogno ad occhio aperti dei cilentani, autori di una storica galoppata sportiva. La successiva rinuncia di Napoli ha provveduto a restituire quel che il campo aveva tolto, con gli uomini di coach Paternoster che non si stanno accontentando di partecipare per grazia ricevuta. Mercato intelligente e ben calibrato, la serenità e l’entusiasmo della piazza, e la bravura di un allenatore che nell’ambiente ha confermato l’accezione divina del suo cognome, tanto è forte il legame che lo lega ai salernitani. Ed ecco che il vecchio spareggio promozione diventa tra poche ore al piano di sopra un bell’incrocio tra chi vuole continuare a stupire e chi invece cerca affannosamente conferme, per dimostrare che la bella vittoria ad Agrigento non è stata solo un mero caso. Non sarà facile per Siena contro una squadra prima in classifica e col vento in poppa, guidata dal top scorer del campionato, Marc Trasolini (acciaccato ma quasi certamente recuperato), e dai suoi degni compari Roderick e Tavernari; Ramagli spera di vedere confermati i progressi in difesa e a livello di personalità mostrati in Sicilia, ma come sempre molto dipenderà dalla vena realizzativa di Bryant e Roberts. Vista la qualità degli interpreti, chi vincerà la sfida a rimbalzo avrà buone possibilità di portarsela a casa: infine l’apporto del pubblico di casa, rinfrancato dalla recente riconquista all’asta dei trofei storici. Così i due coach hanno commentato la sfida alla vigilia:

 

 

Alessandro Ramagli: “Agropoli è una squadra sorpresa, gioca una pallacanestro non convenzionale, ha forza a rimbalzo già dalle guardie, gioca molto di transizione e con ritmi alti, a campo aperto, ciò produce l’attacco più prolifico del campionato. Oltre ai tre Roderick, Tavernari e Trasolini, un play solido come Santolamazza, ali forti solide come Spizzichini e Carenza. Due squadre diverse ma che daranno battaglia. E’ stata una settimana tranquilla, il gruppo ha lavorato con intensità, mi aspetto però un passo avanti anche in allenamento. Sarà una partita avvincente, Diliegro sta migliorando

Antonio Paternoster: “Siamo reduci dalla bella prestazione di Reggio Calabria e intendiamo continuare a Siena il nostro percorso di crescita. Troveremo una squadra motivata a mille dopo la vittoria di Agrigento e vogliosa di riscattare la sconfitta con Tortona. Abbiamo già dimostrato di potercela giocare con chiunque e lo faremo anche qui. Come sempre giocheremo senza pressione, spero sia una carta a nostro favore. I miei ragazzi stano tutti bene, solo Trasolini ha un problema alla schiena, ma credo sia recuperabile

 

 

© Basketitaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *