Knights Legnano, è già boom di abbonamenti

A Legnano la passione non va in vacanza: boom di abbonamenti alla chiusura della prima fase. Soddisfatto il presidente dei Knights Marco Tajana. Continua inesorabile il mercato: si attende un nuovo main sponsor per alzare il budger disponibile per il secondo straniero. Piacciono London Makinda e Brad Washington.

Questa mattina sul giornale PreAlpina:

Abbonamenti a ruba per la prima fase della campagna 2018/19 di Legnano. Circa 250 i rinnovi in prelazione alla chiusura della prima fase di ieri, tra chi evenuto “fisicamente” al PalaKnights e i tanti sponsor e membri della famiglia biancorossa che hanno prenotato le tessere per le gare casalinghe della prossima annata sportiva. Da oggi scatterà la vendita libera dei posti residui, fino alla chiusura estiva della segreteria del 31 luglio e poi con la riapertura di fine agosto quando le iscrizioni ai corsi Minibasket faranno lievitare il numero delle tessere vendute. «Nonostante la situazione particolare di una squadra costruita molto dopo rispetto alle nostre abitudini e senza più punti di riferimento rispetto alle ultime due stagioni, la gente ha risposto abbastanza bene – commenta soddisfatto il presidente degli Knights, Marco Tajana -. È un bel segnale che mi dà stimoli ulteriori nella caccia a nuove risorse, visto che la settimana prossima avremo appuntamenti importanti». L’eventuale arrivo di un marchio principale potrebbe alzare il budget disponibile per la scelta del secondo straniero; Giancarlo Sacco sta vagliando i lunghi rookies London Makinda e Brad Washington, possibile però che si prenda tempo per capire se sarà possibile alzare il tiro.