Jesi doma una generosa Sant’Antimo

Come da pronostico, la Fileni BPA Jesi stende l’Igea Sant’Antimo per 89-77 raggiungendo, così, la seconda vittoria consecutiva dopo aver già battuto Forlì. Per la squadra di coach Gennaro Di Carlo non era facile espugnare il PalaTriccoli di Jesi alla luce di quelle che erano le chiavi tattiche della partita. Sant’Antimo per vincere avrebbe dovuto battere i fortissimi lunghi della Fileni costringendoli ad uscire dal pitturato facilitando, così, il buon di Nestoras Kommatos e il movimento in post di Cittadini. Sebbene il greco e Citta abbiano realizzato 29 punti in due (16 per il primo e 13 per il secondo) sono stati letteralmente sovrastati fisicamente dalla fisicità ed esplosività di Maggioli e Brooks autori, entrambi, di una risonante doppia doppia (20 punti e 11 rimbalzi per il primo e 18+12 per l’americano) che, a dispetto dei 7 rimbalzi di Cittadini e dei soli 3 di Kommatos ben spiega il risultato. In equilibrio, invece, e anche questo come da nostro pronostico, lo scontro tra gli esterni delle due squadre con i tanti punti di Hoover (20) e McConnel (14) per Jesi e di Troy Bell (19) e Campbell (15) a compensare i meno brillanti Migliori (6) e Moraschini (4).

In virtù dell’esito della partita tra Forlì e Brescia la situazione in classifica resta praticamente immutata sia per Jesi che per Sant’Antimo. I marchigiani mantengono il settimo posto in condominio con Brescia mentre Sant’Antimo resta solitaria in penultima posizione distante due punti da Forlì.

Cronaca
Subito un grande avvio di Jesi che aggredisce i napoletani con il tiro da fuori di Hoover e con i canestri da sotto di un solido Maggioli che portano i padroni di casa subito sul 10-3 al 3’. Sant’Antimo è, però, brava a rispondere ai padroni di casa con i canestri di Cittadini, Kommatos e di Bell che riducono lo svantaggio ad un solo punto (16-15) al 7’. I canestri di Brooks, però, permettono a Jesi di chiudere il primo parziale sul 24-19. Jesi vuol mettere subito in cascina il risultato e, da una grande difesa seguita da un attacco ben in ritmo, costruisce un parziale di 10-3 che sancisce la prima doppia cifra di vantaggio (34-22) della gara al 12’. Di Carlo chiama timeout e le due triple di Kommatos e di Cantone sembrano ridare fiducia all’intera squadra prima che si scateni il festival del tiro da tre punti. Hoover ne mette tre di fila ma i napoletani rispondo a tono prima con Bell e poi con un doppio Kommatos, i quali non solo riescono a tenere a freno l’impeto Jesino ma addirittura a ridurre lo svantaggio al 16’ (43-37). Nel finale di periodo i padroni di casa, però, scappano nuovamente via e vanno a riposo sul 53-41.

Al ritorno in campo, nonostante ancora un buon Kommatos da fuori e l’energia di Campbell, non c’è più nulla che tenga Jesi e la coppia di lunghi Maggioli-Brooks surclassano la difesa partenopeo firmando il decisivo parziale che porta la Fileni addirittura sul +22 (72-50) al 27’. Distanza inviariata al 30’ (76-54). Nell’ultimo quarto la squadra di coach Di Carlo prova il tutto per tutto mettendo in campo grandissima energia che la porta a risalire la china fino al nuovo -10 (87-77) al 38’. E’ però troppo tardi, Hoover chiude i conti sul 89-77.

Fileni BPA Jesi – Pall. S.Antimo 89-77 (24-19, 53-41, 76-54)

Jesi: Maggioli 20, Hoover 20, Brooks 18, McConnell 14, Migliori 6, Valentini 5, Santiangeli 4, Dolic 2.
S.Antimo: Bell 19, Kommatos 16, Campbell 15, Cittadini 13, Cantone 6, Moraschini 4, Rossi 2, Eliantonio 2.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata