Incredibile Sant’Antimo, espugnato il PalaDozza

foralin campbell1Colpo incredibile dell’Igea Sant’Antimo che riesce nell’impresa di espugnare il PalaDozza per 76-87 al termine di una partita che l’ha vista sempre al comando ma che, in più di un’occasione, le stava scivolando da mano. La squadra di coach Gennaro Di Carlo è scesa in campo subito con grandissima intensità offensiva accompagnata dalla vena realizzativa di uno scatenato Campbell. Bologna sotto anche di venti punti non ha mollato ed ha sfruttato l’inspiegabile fretta dei napoletani di chiudere la partita per tornare in contatto culminando il tutto il libero di Pecile che ha riportato i padroni di casa sul -3 a due minuti dalla fine. Un clamoroso Kommatos, solo nei secondi finali, regala una vittoria all’Igea. Con il colpo dell’Igea Sant’Antimo, e con la vittoria interna di Forlì su Imola, la lotta salvezza si infiamma con ben tre squadre (Imola, Sant’Antimo e Bologna) a sedici punti e con la sola Forlì a quota 14.

La partenza dei napoletani è più che positiva con un Moraschini particolarmente motivato. Il giovane bolognese, sponda Virtus, è sugli scudi con canestri e assist per i compagni che si portano sul 7-10 dopo tre minuti di gioco. Bologna non riesce a trovare un buon ritmo in avanti e l’Igea ne approfitta per portarsi sul +7 (8-15) al 5’ con i canestri di Bell e Cittadini. La Conad tenta di farsi sotto ma non riesce a sfruttare i numerosi extrapossessi regalati dai ragazzi di coach Di Carlo. I napoletani, però, in attacco sono una macchina formidabile riuscendo a raggiungere anche la doppia cifra di vantaggio al 9’ (13-23). Nel finale di quarto la Fortitudo rosicchia qualche punto  e il quarto termina 21-28. Con l’inizio dei secondi dieci minuti la Conad Bologna gioca d’astuzia e con Baldassarre che sfida ripetutamente un molle Kommatos in difesa recupera lo svantaggio e si porta in vantaggio al 15’ (29-28). S.Antimo sembra in balia dell’avversario ma coach Di Carlo rinuncia a Kommatos schierando un quintetto con quattro piccoli più Eliantonio. La scelta paga i dividendi sperati e con Campbell in cattedra la squadra napoletana si rilancia e al 19’ è nuovamente in vantaggio per 34-39. Nel finale di quarto S.Antimo spreca l’opportunità di allungare ancora e la tripla di Blizzard manda le squadre a riposo sul 37-39.

In uscita dagli spogliatoi S.Antimo ritrova la verve di inizio partita e affidandosi  ai canestri sconsiderati di Troy Bell e alla pazzesca intensità di Campbell cerca il nuovo allungo al 23’ (41-50). Kelley cerca di scuotere i suoi ma i rimbalzi offensivi di Cittadini portano l’Igea sul +13 (41-54) a metà frazione costringendo Bologna al timeout. Markovski non riesce a motivare i suoi e i napoletani toccano addirittura il ventello di vantaggio (45-65) al 29’. Bologna non vuole capitolare e la partenza nell’ultimo periodo è da paura con tre triple consecutive di Baldassarre, Blizzard e Pecile che riporta i padroni di casa sotto la doppia cifra di svantaggio al 33’ (58-67). Ci pensa il solito Troy Bell a resuscitare S.Antimo e azione dopo azione ripristina un gap di sicurezza al 36’ (64-77). S.Antimo ha fretta di concludere una partita che avrebbe già vinto ma riesce solo a complicarsi la vita perché Bologna approfitta della frenesia napoletana e con Blizzard e Pecile torna addirittura sul -3 al 38’. L’inerzia è totalmente nelle mani della Conad ma Kommatos si prende tutta la responsabilità del caso e piazza una tripla frontale, seguita dalla recuperata di Bell che serve Cantone per il canestro che ammazza definitivamente la partita. S.Antimo espugna Bologna 76-87.

Conad Bologna – Pall. S.Antimo 76-87 (21-28, 37-39, 49-67)

Bologna: Baldassarre 29, Blizzard 17, Pecile 13, Kelley 12, Yango 3, Canavesi 2.
S.Antimo: Bell 24, Campbell 23, Cittadini 14, Kommatos 11, Moraschini 9, Cantone 4, Rossi 2. 

MVP: Campbell 

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata