Imola-Trieste:fuori gli ultimi!

 

Puo’ provocare sorrisi considerare una partita di inizio campionato come una sorta di spareggio.

Eppure, le previsioni della viglilia da parte degli esperti,il precampionato balbettante da parte delle 2 squadre ed i risultati abbastanza deprimenti nella prima di campionato di Imola e Trieste,potrebbero giustificare  l’appellativo di spareggio salvezza riferito al match di domenica.

Come detto, gli uomini di Dalmasson ed Esposito arrivano a questa partita con stati d’animo abbastanza simili.Anche se la scoppola casalinga di Trieste e’ una di quelle che fanno male e lascian dubbi su dubbi.

Dubbi che riguardano soprattutto la consistenza del reparto lunghi biancorosso,poco profondo ed ancor meno efficace e la mancanza di leadership palesata quando le cose sono incominciate ad andare male nella sfida contro Trento.

Per Esposito,invece,i problemi evidenziatesi nella prima partita contro Trapani son prevalentemente difensivi,troppe le distrazioni nella propria meta’ campo nella sfida contro i Siciliani;in piu’ la squadra romagnola ha sofferto oltremodo  la mancanza di precisione nel tiro da fuori.

Per fortuna dopodomani e’ domenica.l’occasione per valutare gli eventuali miglioramenti dei propri quintetti cercando,possibilmente di portare in saccoccia i 2 punti,importantissimi viste le premesse sopra descritte.

E i 2 allenatori potranno contare su 2 innesti importanti,Niles, infatti, sembra guarito dallo stiramento che l’ha costretto ad assistere alla partita in panchina in terra siciliana,mentre per Trieste c’e’ stato il lieto arrivo di Hoover,che potrebbe dare un contributo sul piano dell’esperienza e di carisma alla causa biancorossa.Senza contare un auspicabile dote di punti e tiri da fuori a segno.

Ma la partita potrebbe decidersi nei pressi delle plance.Dordei e  Poletti dovranno per forza mettere a nudo le lacune triestine  in quel settore del campo se vogliono aiutare Imola ad incanalare la partita verso la vittoria.Dalla parte triestina invece,appurato che Diliegro il suo contributo lo riesce a dare con dedizione e con un certo profitto, occhi puntati sul giovane Candussi,che finora tra precampionato e domenica scorsa,non ha dimostrato attinenza alla lotta  sotto i tabelloni, mostrando dei naturali limiti fisici e poca malizia al cospetto dei suoi pari ruolo.Non e’ escluso che con l’arrivo di Hoover,Dalmasson possa ricorrere ad un quintetto con 4 piccoli con Tonut nello spot nr.3 ed Harris impegnato a coprire quello del nr.4.

Il pronostico pende dalla parte di Imola,che sembra un po’ piu’ completa di Trieste nei vari ruoli,anche se la panchina di Trieste sembra un po’ meno corta che non quella romagnola.

Per la lotta per la vittoria, la palla sara’ alzata alle ore 18.00 al PalaRuggi, che vinca il migliore magari dopo una vibrante contesa, per smentire gli esperti delle palla a spicchi di lega gold.Con poche risorse, il  buon basket si puo’ ancora fare.Sarebbe la risposta piu’ bella.

 

Redazione Basketitaly.it- riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *