Forlì stecca anche la seconda in casa, Scafati ringrazia

Secondo ko consecutivo interno per Forlì che davanti ai soliti 3500 appassionati, vede la propria squadra passare da un primo quarto stile Lakers, al resto del match da profondo rosso, infilata dalle triple di Tavernari e soci.

Scafati priva di Antonio Porta, schiera Sorrentino da play titolare, ma lo scugnizzo in serata storta ne combina di tutti i colori e dopo 2 minuti i padroni di casa in transizione sono già 10 a 0.Primo cesto campano di Slay dall’arco (10-3), ma Forlì sembra in palla e nell’ennesimo contropiede lo schiaccione di Todic manda in visibilio il Palafiera, cesto di Sorrentino dopo aver subito la solita bordata di fischi, ma ancora il bosniaco forlivese dall’arco spara la tripla del 17-5 dopo soli 4 di gioco.Partecipa alla festa del primo quarto anche Spencer, che dopo la schiacciata di Baldassarre allunga ancora da fuori (20-7).Coach Bartocci toglie dal campo l’evanescente play ed inserisce l’uomo della serata, Tavernari, che prende le misure sbagliando la prima conclusione dalla lunga ma poi sarà l’asso nella manica per i propri compagni. Forlì comunque rimane saldamente al comando a fine primo quarto chiudendo abbondantemente in vantaggio (26-13).Da qui cala il buio per la formazione di Dell’Agnello, solamente 6 punti segnati fra l’undicesimo e il quindicesimo minuto, consentono alla formazione campana di ricucire lo strappo iniziale grazie a Slay e appunto Tavernari che in due segnano 14 punti in quattro di gioco accorciando le distanze sul punteggio di (32-29), Forlì sembra dare segni di vita con Soloperto e Roderick, ma Scafati impatta al sedicesimo minuto (36-36), resistono ancora i biancorossi sempre grazie a Roderick (42-40), risponde Mays da fuori per il primo vantaggio scafatese (42-43) e dopo un bel cesto di Todic ci pensa ancora l’oriundo scafatese allo scadere riportando il vantaggio ospite da 3 (44-46) facendo infuriare Dell’Agnello che al suono della sirena corre imbestialito verso gli spogliatoi.

Al rientro dalla pausa lunga, Forlì continua con la sagra degli errori, grazie alla difesa a zona di Bartocci, che limita completamente le conclusioni dei padroni di casa obbligati a sparacchiare sempre dalla lunga. Al 24 minuto la Givova si trova sul +9, (48-57) dopo l’ennesima tripla ospite. Il coach campano fa rifiatare Mays e reinserisce Sorrentino che in meno di un minuto fa rientrare in partita i forlivesi, palle perse a go go, di Baldassarre prima, Ghiacci e Sorrentino, condito anche da un fallo a metà campo dello stesso play e in meno di 90 secondi il tabellone segna (56-57) con il pubblico di casa che torna a cantare e incitare la squadra dopo 5 minuti di silenzio assoluto.Non si segna più nel terzo quarto negli ultimi 2 di gioco e si va ancora con Scafati sopra di uno all’ultimo quarto.Cinica e con maggiore esperienza la formazione campana ricomincia a macinare gioco e annulla il forcing forlivese al minuto 32 riportandosi in vantaggio ancora di 9, (56-65).Primo canestro dal campo di Musso, fino a quel momento non pervenuto che sembra dare una mini scossa ai romagnoli, ma Slay risponde con la stessa moneta (59-70), Spencer in serata no continua a perdere palloni sotto canestro e il contropiede campano di fatti chiude il match al minuto 34 (59-73).

Si arriva al minuto 38 con il pubblico di casa che incomincia a sfollare sul -10 dopo una tripla di Ghiacci lasciato completamente libero, ma nel basket basta poco per invertire la rotta, segna Spencer da sotto e dopo un recupero di Musso a 30 secondi dal termine ancora il play USA forlivese lancia la bomba della speranza (76-80). Fallo sistematico un pò lento dei forlivesi, Slay fa due su due a 20 secondi dalla sirena (76-82), incomprensibile stupidaggine di Roderick che parte da solo e in penetrazione perde palla e di fatto chiude il match per la Givova.

MVP Match – Ronald Slay (Givova Scafati)

Statistiche

LE GAMBERI FOODS FORLI’ – GIVOVA SCAFATI 76-84 (26-13, 18-33, 12-11, 20-27)

Forlì

Musso 6 (1/5) (1/3); Borsato; Natali 4 (2/2) (0/1); Simeoli 2 (1/2 da 2); Todic 18 (7/11) (1/5); Nervegna NE; Roderick 19 (8/17) (0/2); Tessitori; Tabbi NE; Spencer 22 (4/6) (4/12); Soloperto 5 (1/4 da 2); Basile NE.

Scafati

Mays 22 (3/6) (3/8); Bushati 5 (1/2) (0/1); Tavernari 17 (1/1) (5/7); Maisano NE; Baldassarre 2 (1/2) (0/1); Izzo NE; Sorrentino 2 (1/1 da 2); Rosignoli NE; Ghiacci 12 (3/5) (1/1); Slay 24 (5/9) (3/5).

Spettatori 3500 circa

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata