Forlì-Piacenza: la parola ai protagonisti

Ecco le parole di coach Corbani: “Abbiamo affrontato per primi una squadra che sarà molto diversa da quella vista fino a ieri, grazie ai nuovi innesti sono certo che Forlì potrà disputare un finale di campionato davvero importante. E’ stato un match difficile, ma questo trionfo ci permette di poter ancora sognare in chiave playoff. Certo, si tratta solo di un sogno, però ora è lecito crederci”.

Analizzando la partita, nel primo parziale siamo andati sotto nei rimbalzi, soffrivamo in modo inusuale sotto canestro poi è entrato Infante e con lui abbiamo trovato la consistenza giusta per concretizzare i nostri piani partita. Oggi abbiamo dato un’altra dimostrazione che siamo un gruppo unito, tutti sono stati bravi a dare il proprio contributo al match, basti pensare a Voskuil, in ombra fino a pochi minuti dal termine, quando ha piazzato il break che ha chiuso la sfida!”

Il coach della Morpho chiama inoltre a raccolta i tifosi piacentini: “Domenica 11 contro Pistoia vorrei vedere un Palazzetto pienissimo, all’andata abbiamo perso di tre punti, insieme con i tifosi possiamo provare a ribaltare quel risultato. Intanto ringrazio tutti i nostri supporters  che oggi sono venuti qui al Pala Credito, è un piacere vincere sentendo il loro calore!”

Il capitano Marco Passera commenta: “Portiamo a casa due punti fondamentali contro un team che non merita la sua attuale posizione in classifica. L’augurio è che possa finire nel migliore dei modi la stagione. Davanti a noi invece ci saranno tre partite tostissime, ecco perché useremo quella di oggi come un’ottima base di partenza per vedere dove potremo arrivare! Per vincere abbiamo bisogno di tutti, la nostra forza è stata quella di distribuirci le responsabilità durante l’anno e adesso stiamo uscendo da un mese di Gennaio da dimenticare: oggi abbiamo fatto vedere che ci è tornata la voglia di combattere su ogni pallone!”.

Basketitaly.it – Riproduzione riservata