Forlì: Con Verona l’ultimo treno per la salvezza

La ultime speranze di salvezza della Marcopoloshop.it Forlì passano inevitabilmente per la partita di questa sera contro Verona, anticipo in Diretta su RaiSport 2 (ore 20.45). La squadra di coach Vucinic è reduce da una grande prestazione in quel di Brindisi, e solo i 40 punti di Gregor Renfroe hanno diviso la squadra romagnola dai due punti, e i due punti sono fondamentali per impattare nuovamente con l’Igea Sant’Antimo, che sarà impegnata domenica sul campo di Ostuni. Verona, d’altra parte, non ha alcuna intenzione di andare a Forlì per farsi una passeggiata ma piuttosto si vedrà una Tezenis con il coltello fra i denti e intenzionata a portare a casa la vittoria per restare attaccata al treno playoff, sperando in un successo di Brescia sul campo di Piacenza. In conferenza stampa di pre-partita coach Vucinic è contrariato per le decisioni della società di non andare ad intaccare il roster in vista di queste tre partite ma sicuro che la sua squadra è ancora unita ed in grado di vincere le partite restanti. “Accetto il fatto che la società non voglia modificare la situazione in questo momento – dichiara il tecnico di Forlì – nonostante sia evidente che siamo tatticamente sbilanciati. Mancano ancora tre gare alla fine e non c’è il tempo per fare drammi, ma non posso essere completamente d’accordo con questa scelta. Voglio anche dire, comunque, che questo gruppo è abbastanza forte per vincere ancora tre partite. I ragazzi stanno dando tutto quello che hanno. Non molti team sarebbero ancora così uniti dopo tante difficoltà. E’ un gruppo che sa sacrificarsi e questo è il motivo per cui è ancora possibile salvarci. L’infortunio di Nardi ha pesato come un macigno. Borsato sta facendo un lavoro più che soddisfacente , soprattutto considerando che è fuori dalla sua posizione. Basile è un giovane giocatore di lusso, ma troppo giovane per poter sostenere un minutaggio più importante, in questi casi se si esagera si rischia di bruciare la carriera futura del ragazzo.Dai lunghi, come da tutti, mi aspetto Il massimo. E non solo da loro: tutti dovranno giocare bene per portare a casa la vittoria. Verona è una grande squadra con individualità di spessore. Ci stiamo preparando a una partita dai ritmi serrati in cui non potremo commettere errori o distrazioni”.

Sulla sponda Veronese, invece, coach Martelossi prevede una partita equilibrata e che sarà la cura dei dettagli a determinare la vittoria: “Forlì-Tezenis è il bello di questo campionato. Le due squadre sanno bene come questo sia un passaggio decisivo per entrambe. Per la salvezza di Forlì e per non avere noi rischi sui playoff. Penso subito al campo di Forlì, uno dei pochi in grado di incidere veramente. Al termine della stagione poi, al di là di come e quanto le cose abbiano funzionato o meno, ci si compatta tutti. Mi aspetto momenti difficili, ma proprio in quei frangenti dovremo essere freddi e superare in fretta le difficoltà che l’incontro ci riserverà. Difficile che qualcuno possa stravincere, una partita così si porta a casa grazie alla cura dei dettagli”.

Arbitreranno i signori: Roberto Materdomini di Grottaglie (Taranto), Nicola Beneduce di Caserta e Fabrizio Conti di Firenze.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata