Di Carlo: “E’ una finale, ci giocheremo il nostro campionato senza prove d’appello”

Un’intera stagione da giocare e vincere in quaranta minuti. E’ la situazione che l’Igea Sant’Antimo si trova a dover vivere alla vigilia dell’ultima giornata di campionato a Faenza contro l’Aget Service Imola. I napoletani sono artefici del proprio destino e con una vittoria, indipendentemente da quello che uscirà tra Forlì e ReggioEmilia,  potranno agguantare finalmente questa tanto rincorsa salvezza.  “Più che una gara di campionato è una finale – dichiara coach Di Carlo alla vigilia -. Ci troviamo di fronte ad un evento straordinario, una partita secca e basta. In pratica il nostro campionato di gioca in 40 minuti, senza prove d’appello. È senza dubbio una gara molto insidiosa da affrontare con la giusta calma e determinazione, senza mai scoraggiarsi anche se magari le cose non dovessero mettersi da subito bene. Cercheremo ovviamente di controllare l’incontro sin dall’inizio”. Guarda agli avversari il coach di Sant’Antimo: “Imola ha fatto il suo campionato dando il massimo rispetto agli infortuni avuti e anche domani proverà a fare la migliore partita dinanzi al suo pubblico. Se analizziamo le motivazioni, noi ne abbiamo sicuramente molte più di loro. Sarà una partita tutta da vivere, sul parquet e dagli spalti”.