Di Carlo: “Con la vittoria lasceremo entrambi i piedi in LegaDue, ma non è l’ultima spiaggia”

Sono le ultime battute del campionato e tra Sant’Antimo e Forlì, con un occhio a Bologna, si daranno battaglia fino alla fine per guadagnarsi la riconferma tra i professionisti. La squadra di coach Gennaro Di Carlo andrà a fare visita alla Domotecnica Ostuni e sarà “obbligata” a vincere per rispondere al successo ottenuto ieri dalla Marcopoloshop.it nella partita contro Verona. Ostuni, anche se matematicamente salva, non ha alcuna intenzione di abbassare la concentrazione ma, piuttosto, ha voglia di far bene per tentate di giocarsi fino alla fine la possibilità di qualificazione ai playoff (che appare abbastanza complicata). Coach Gennaro Di Carlo presenta l’incontro dichiarando: “Ostuni è una squadra solida e quadrata, matematicamente salva, che domani vuol far bene dinanzi al suo pubblico avendo già raggiunto il suo obiettivo stagionale. La regolarità di rendimento è stato il loro punto di forza. Viene da tre sconfitte consecutive, due delle quali contro Reggio Emilia a Scafati, big del Campionato, e poi contro Verona dopo aver condotto la gara. Sconfitte di misura, segno che il gruppo anche in difficoltà dà sempre il meglio di sé lasciando poco spazio agli avversari. Noi abbiamo avuto una settimana particolare: alternativamente gli infortuni hanno colpito giocatori come Campbell, Cantone e Bell. Vista la vittoria già ottenuta da Forlì nell’anticipo di ieri la situazione di Sant’Antimo si complica ma ciò non ci coglie impreparati. Domani più che mai siamo ‘costretti a vincere’, a portare a casa 2 punti preziosi che ci consentirebbero di lasciare entrambi i piedi in Legadue. Ostuni ultima spiaggia? No, per nulla. Sono tutte gare importanti e faremo di tutto per vincerle”.