Derthona, un nuovo palazzetto da sogno!

E’ stata presentata la nuova Cittadella dello Sport di Tortona: un Palazzetto che potrà ospitare fino a 5000 spettatori oltre a numerosi impianti sportivi e spazi per il tempo libero e la cultura. Il finanziatore e patron di Tortona Beniamino Gavio è soddisfatto del nuovo progetto che guarda decisamente al futuro: 68.000 mq di area interessata con una superficie coperta di 5200 mq. Derthona avrà una sua nuova casa, invidiata da mezza Italia; ora manca “solo” la conquista della massima serie.

Questa mattina su TuttoSport:

E’ un palco gremitissimo quello che ci accoglie nella centralissima Piazza Allenale a Tortona allestita per i consueti spettacoli estivi ma che vede oggi la presentazione della Nuovissima Cittadella dello Sport, la futura casa dei Leoni del Derthona Basket. A fare gli onori di casa nella veste di patron e di finanziatore dell’impresa Beniamino Gavio (Presidente dell’omonimo gruppo) che quasi si commuove nel presentare un progetto dedicato ai fondatori del Gruppo, Marcellino e Pietro. Il rendering della struttura, unitamente a un video introduttivo molto ben congeniato, danno l’idea di un complesso polifunzionale sportivo molto all’avanguardia che cattura l’attenzione degli amanti della palla a spicchi per la sua struttura avveniristica. L’architetto Gianandrea Barreca nell’illustrarla mette in evidenza le peculiarità di un’opera che guarda decisamente al futuro: 68.000 mq di area interessata per un palazzetto in grado di contenere oltre 5.000 spettatori e una superficie coperta di 5200 mq. Il Palazzetto si compone di un piano interrato, dove ci sono spogliatori e locali tecnici, del piano terra dove accedono gli spettatori per assistere alla partita e di due livelli superiori, di cui l’ultimo dedicato alla zona stampa e lounge. Appena fuori dal Palazzetto verrà edificato inoltre un edificio che diventerà il vero quartier generale del Derthona basket: uffici, sale riunioni e campo di allenamento. Entusiasti gli enti pubblici coinvolti dal sindaco Bardone del comune di Tortona allo stesso assessore regionale allo sport Ferraris che si congratula con Gruppo e società per la valorizzazione della realtà alessandrina. Ed è proprio il Presidente Gavio a fare la chiosa al progetto: «Sentiamo forte il senso di responsabilità sociale e l’impegno a lavorare insieme alle istituzioni, alle persone, ai nostri collaboratori e dipendenti per promuovere il territorio e creare uno sviluppo sostenibile. Crediamo fortemente nel binomio tra economia globale ed economia locale, nella simbiosi tra industria, sviluppo e territorio. In questo ambito realizzeremo il progetto della “Cittadella dello Sport” per offrire alla città e al territorio uno spazio per manifestazioni sociali, culturali, ricreative e sportive. Lo sport inteso come forma di aggregazione ed infatti il nostro orgoglio sarà di contribuire alla diffusione e alla pratica giovanile dello sport e della pallacanestro in particolare, coinvolgendo i ragazzi e magari allevando in casa qualche faturo campione per il Derthona Basket». Un futuro auspicato dallo stesso Marco Picchi, AD della squadra, che si augura quanto prima di valorizzare qualche giovane proveniente dalle giovanili. Il progetto è stato ora depositato all’Ufficio tecnico del Comune di Tortona per l’avvio di un iter autorizzativo che dovrebbe essere veloce, non più di 4/6 mesi. Facile ipotizzare la posa della prima pietra all’inizio del 2019, poi il cantiere dovrebbe durare al massimo un anno se non per la stagione 2019/2020 quella successiva. Ma sarà in serie A? Facendo i debiti scongiuri la risposta non può che essere affermativa.