Barcellona-Napoli: siciliani favoriti, ma i partenopei hanno abituato alle sorprese

Domenica sera per la seconda giornata del campionato di LegaDue alle 18:15 si affronteranno i padroni di casa della Sigma Barcellona contro i campani del Nuovo Napoli Basket. La partita sarà disputata sul campo neutro di Cefalù per la squalifica che il club siciliano ha rimediato l’anno passato nell’ultimo turno interno dei  play-off contro Brindisi.

In quell’occasione la formazione pugliese chiuse la serie della semifinale play-off 3-0, espugnando il PalaAlberti trascinata da un immenso Gibson, ma proprio la guardia americana causa alcuni gesti provocatori causo la reazione dei tifosi di Barcellona, la qual reazione violenta ha provocato la squalifica del campo per due turni. Barcellona e Napoli sono state buone protagoniste di questo inizio stagione. Entrambe le squadre hanno passato il primo turno di coppa Italia (i siciliani hanno eleminato i cugini di Capo D’Orlando, i campani hanno avuto la meglio nel doppio derby sulla favorita Scafati) ed hanno vinto alla prima giornata all’esordio. La formazione giallorossa di coach Pedichizzi ha vinto per 72-81 sul campo della neopromossa Trento con grandi protagonisti nel trio composto da Bell-Callhan-Cittadini. I tre giocatori sono andati a referto con 19 punti  realizzati, in una partita che era incominciata tutta in salita per i barcellonesi ((39-35 all’intervallo per Trento), che  però hanno avuto la meglio nel quarto finale sfruttando l’enorme talento a propria disposizione. Napoli continuando nel suo sorprendente inizio di stagione ha vinto tra le mura amiche  in maniera molto larga nel punteggio per 86-69 sulla Tezenis Verona mettendo in evidenza un Marco Allegretti scintillante. Il giocatore ex Varese e Venezia ha realizzato contro gli scaligeri 27 punti con 10 rimbalzi catturati, dimostrandosi una vera sentenza con i piedi oltre l’arco dei tre punti (6/8 dalla linea dei 6,75m). Le due squadre accumunate dal brillante inizio di stagione, hanno però diversi obiettivi stagionali, e diversi roster a disposizione dei coach. La Sigma di patron Bonina in estate non ha badato a spese sul mercato e deve puntare a centrare l’unica promozione in Lega A come obiettivo stagionale, mentre la Nuovo Napoli Basket è una squadra che al primo anno della sua esistenza dopo la fusione delle società di Napoli e Sant’Antimo deve puntare ad una tranquilla salvezza. In campo saranno tre tra le fila della squadra sicula gli ex Sant’Antimo: due giocatori del quintetto base  la guardia americana Troy Bell ed il lungo Alessandro Cittadini (ex Napoli ai tempi della presidenza dell’avvocato Maione e vincitore della coppa Italia 2006 in maglia partenopea), ed il terzo l’ala-pivot Giacomo Eliantonio parte dalla panchina. Proprio quest’ultima, la panchina è il maggiore  fattore di differenza che risalta all’occhio tra le due formazioni, volendo mettere da parte le considerazioni sul talento e sulle potenzialità degli uomini di quintetto. Le seconde linee della squadra giallorossa sono il play ex Brindisi Giuri, la guardia il capitano Ryan Bucci, ed i lunghi il prima menzionato Eliantonio e Mocavero, mentre dalla propria panchina il coach partenopeo Bartocci può attingere dalla fame di mettersi in mostra dei giovani Ricci, Ceron e Loncaveric. Rotazioni degli azzurri partenopei, che sono state ancora più accorciate dall’infortunio del lungo Joel Zacchetti, che dovrà restare fermo per oltre cinque mesi causa un brutto incidente ai legamenti del ginocchio sinistro, e per il momento causa risorse economiche limitate ed la presenza di giocatori sul mercato nel ruolo che non convincono coach Bartocci, la dirigenza azzurra ancora non ha trovato un sostituto. Ulteriore curiosità le due squadre si sono affrontate in amichevole al PalaBarbuto: la gara fu vinta per 84-86 dai siciliani, ma i partenopei ebbero per due volte nelle mani nei secondi finali la tripla per il successo. La storia di Domenica pomeriggio sarà tutt’altra rispetto a quella, perché in campo ci saranno in palio preziosi punti per la classifica: Barcellona parte da logica favorita dell’incontro, ma mai fidarsi della grinta e del cuore che il gruppo napoletano ha saputo sempre mettere in campo in questo primo scorcio di stagione.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata