Arriva il primo colpo esterno dei playoff:super Jackson manda Veroli in delirio

Eccola la partita che può cambiarti serie e stagione. Veroli batte Pistoia in trasferta 83-84 e si porta sull’1-1 guadagnandosi cosi il vantaggio del fattore campo e la possibilità di conquistare la semifinale davanti ai propri tifosi. Come in gara-1 l’inizio di partita è contrassegnato dall’equilibrio fra le due squadre, dopo 7′ infatti il punteggio è 19-19 con Gurini e Saccaggi protagonisti per la Giorgio Tesi Group e un pazzesco Jarrius Jackson per la Prima, già autore di 12 punti. Hardy però si ricorda di essere un fenomeno e spinge i padroni di casa fino al massimo vantaggio al termine del primo quarto: si va al riposo al primo giro di boa sul 33-21 Pistoia. All’inizio della seconda frazione il vantaggio è addirittura di 14 punti grazie a Saccaggi e a Tavernari che spingono i biancorossi sul 40-26, ma può essere finita in una serie pazza come questa? Neanche per sogno. Un mostruoso Jarrius Jackson (21 per lui nei primi 20′) coaudiuvato da Brkic e un volenteroso Giovacchini sono protagonisti della rimonta dei laziali che arrivano fino al 46-43 del nono minuto, addirittura Gatto e Rullo firmano il sorpasso grazie a due bombe consecutive e si va all’intervallo sul 48-49 Veroli. Prima di entrare nel tunnel scintille fra Gentile e Moretti, con quest’ultimo che si becca un tecnico per aver provocato per primo il diverbio. Al rientro però Rullo realizza solo uno dei due liberi e Gurini riporta sul +1 i toscani che grazie ad Hardy (10 punti nel solo terzo quarto) schizzano sul +9 sul 70-61 a 10 secondi dal termine. Jackson però, totalmente assente in questo parziale, piazza un arresto e tiro fenomenale che chiude la frazione sul 70-63. A 5 minuti dal termine il vantaggio di Pistoia resta di sette lunghezze, Gurini con due bombe tiene risponde a Elder e Lee e siamo 81-74 A quel punto però si scatena Elder, opaco in gara -1 e pure in questi 35 minuti di gara-2, che realizza sei punti consecutivi e Veroli arriva a contatto sull’ 81-80. Mancano due minuti e il finale è ancora in volata come la prima partita della serie: Jackson con due liberi porta in vantaggio i frusinati ma capitan Toppo realizza da sotto nell’azione successiva per l’83-82 e strappa il rimbalzo nell’azione successiva dopo l’errore di Jackson. Hardy sbaglia però la bomba sul ribaltamento di fronte e Lee cattura il rimbalzo e consegna palla a Jackson che subisce il fallo di Tavernari e va in lunetta a 9″ dalla sirena: il ragazzo di Monroe è freddo come il ghiaccio e realizza entrambi i liberi che ridanno il più uno a Veroli. Ultimo tiro per Pistoia: In uscita da timeout la palla arriva a Galanda, solo un punto per lui fino a quel momento, che spara la tripla per la vittoria, ma il ferro la sputa. Finisce qui, Gentile può festeggiare insieme ai ragazzi e deve ringraziare un straordinario Jackson, mattatore per tutta la partita a parte la piccola pausa nel terzo quarto, e il ritrovato BJ Elder, protagonista della rimonta dei giallorossi. A Pistoia non bastano il solito Hardy, 25 punti e uno straordinario Gurini(17 per lui), quando Galanda segna un punto in tutta la partita non è facile vincere. Ora la serie si sposta nel Lazio, gara-3 è in programma martedì, e le soprese sicuramente non sono finite qui.

 

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA-PRIMA VEROLI 83-84 (33-21, 48-49, 70-63)

GIORGIO TESI GROUP: Della Torre n.e., Jones 9, Tuci n.e., Toppo 8, Galanda 1, Della Rosa n.e., Hardy 25, Evotti n.e., Grillini n.e., Saccaggi 12 , Gurini 17, Tavernari 11. Allenatore: Paolo Moretti.

PRIMA VEROLI: Tommasini 2, Cortese 2 Rullo 4, Gatto 12, Lee 4, Ammannato n.e., Elder 13, Colussi n.e., Jackson 29, Giovacchini 8, Brkic 10. Allenatore: Ferdinando Gentile.

 

(C) BasketItaly.it – Riproduzione Riservata