Agrigento, il ds Mayer: “Fame e grinta per riconfermarci”

Il ds Mayer fa un riassunto generale del mercato della Fortitudo. Tante le riconferme e pochi innesti mirati.

Questa mattina sul ” Giornale di Sicilia”:

Agrigento è pronta a chiudere il mercato con un ultimo innesto. Per completare il roster occorre un quarto lungo, con caratteristiche anche perimetrali. Accantonata l’ipotesi di rinnovale il prestito di Isacco Lovisotto, il ds Cristian Mayer ha quasi chiuso per un giocatore con passaporto italiano. Non trapelano indiscrezioni sul nome, ma l’operazione potrebbe essere ufficializzata da un giorno all’altro. Intanto il ds si è detto soddisfatto del mercato fin qui fatto dalla Fortitudo. «Sono molto contento per la coppia di americani – ha detto -, aver confermato Cannon e preso Bell che è un ragazzo con le stesse qualità di Penny Williams credo ci darà le giuste garanzie». Agrigento ha lavorato molto sulle riconferme, ha trattenuto capitan Marco Evangelisti, Lorenzo Ambrosin, Tommaso Guariglia, Giacomo Zilli, Simone Pepe e Giuseppe Cuffaro al quale verrà affidato il delicato ruolo di far rifiatare Bell. «Ho detto ai ragazzi che devono ripartire con la stessa fame e la stessa voglia che hanno messo in campo la scorsa stagione – dice ancora Mayer -, quest’anno non saremo più una sorpresa e per questo sarà difficile riconfermarci. Voglio che nessuno di loro si crei aspettative, dovranno sudarsi la maglia come sempre e dare tutto sul parquet». Agrigento oltre ad aver ingaggiato il giovane Edoardo Fontana, giocatore su cui Mayer crede molto, ha provato a rinnovare, sia pure con la formula del prestito, il contratto con Lovisotto, giocatore il cui cartellino è di proprietà dell’Aquila Trento. L’atleta ha già però un contratto e la Moncada non è riuscita a soddisfare la richiesta economica. La scelta di Amir Bell è stata invece quasi obbligata. «Dopo aver lasciato partire Ruben Zugno (accasatosi a Bergamo ndr) – spiega Mayer – avevamo necessità di un playmaker ed abbiamo optato per un profilo statunitense». «Come sempre – conclude Mayer – sarà il campo a parlare, i ragazzi come ho detto devono metterci tanta voglia per dimostrare il nostro valore». La Moncada comincerà la preparazione, raduno in sede, il prossimo 23 di agosto.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *