A2 Ovest – Siena, l’imprenditore aretino Massimo Macchi potrebbe rilevare il 34% della società

tifosi-siena-2016-09-13

Sarà l’imprenditore aretino Massimo Macchi uno dei nuovi soci della Mens Sana 1871. Secondo quanto riportato oggi da La Nazione, in un articolo a firma del collega Guido De Leo, il vice presidente di “Graziella Group”, azienda impegnata nel settore della moda (il cui fatturato si aggira sui 70 milioni di euro), sarebbe intenzionato a rilevare il 34% delle quote azionarie, nel contesto di una riorganizzazione dell’assetto societario di cui si parla da tempo. L’operazione non è ancora ufficiale, ma siamo a buon punto: al momento la maggioranza del pacchetto è nelle mani del consorzio “Basket e Sport a Siena” col 52%, seguito dal 20% dell’associazione Io tifo Mens Sana, dal socio privato Danilo Bono (18%) e dalla Polisportiva Mens Sana (10%). Con l’arrivo di Macchi, il cui tramite è l’ingegner Pietro Mele, socio di minoranza della Robur Siena (e da più di un anno in guerra con la nuova proprietà della famiglia Durio) ci sarebbe una nuova distribuzione, vista anche l’intenzione di Bono di confluire nel consorzio e degli altri soggetti di non far valere le proprie prelazioni. Da vedere se Soundreef, il nuovo sponsor, deciderà di entrare direttamente come azionista: per adesso, come annunciato proprio su Basketitaly.it alcune settimane fa dall’ad Davide D’Atri, un manager di fiducia sarà posizionato nel Cda. Forze fresche quindi per la Mens Sana, il cui ds Marruganti attende di conoscere l’entità del budget per allestire la squadra. Prima però c’è da risolvere la questione allenatore, con Griccioli non ancora sicuro della conferma.

 

Basketitaly © Riproduzione riservata