A2 Ovest – Siena, il mercato è quasi chiuso: il tassello mancante è l’esterno Usa

moretti

Procede a vele spiegate il mercato estivo della Mens Sana Basket 1871, che per la stagione 2018-2019 avrà in panchina coach Paolo Moretti. Il diesse Marruganti sta rapidamente riempiendo tutte le caselle mancanti del roster, completamente rivoluzionato rispetto allo scorso anno. In ordine cronologico, l’ultima firma ufficiale è quella di ieri di Giacomo Sanguinetti, che arriva da Piacenza e completa il pacchetto dei play-guardie, già composto da Tommaso Marino e Bobo Brandin, reduce dalla promozione di Trieste (ufficializzato anche lui nei giorni scorsi).

Sotto canestro il colpo dopo Pacher e Poletti si chiama Ian Lupusor. Il classe 1996 proveniente da Reggio Calabra, un tempo atteso talento a livello di nazionali giovanili, completerà insieme allo juniores Cepic il reparto lunghi, portando atletismo e voglia di emergere. A questo punto l’ultimo tassello è una guardia-ala americana di buon livello, che affianchi il rientrante ex capitano Ranuzzi e il giovane Radonijic. I biancoverdi hanno provato ad avvicinare senza successo due vecchie conoscenze, Kt Harrell e Chris Roberts, che hanno scelto altri lidi; altro sogno svanito è Jamarr Sanders, uno degli eroi di Casale dell’anno scorso, che farà la A con Trieste. Le valutazioni continuano attente, non si può sbagliare profilo.

Fronte societario, tutto bene quel che finisce bene (per ora). L’iscrizione al campionato è stata completata senza problemi chiudendo il vortice di rumors su presunti lodi economici che avrebbero potuto mettere a rischio la tenuta societaria. Il presidente Massimo Macchi ha rivendicato l’impegno finanziario solitario della sua famiglia per la società senza il quale “i libri sarebbero già in tribunale”, chiedendo di rispettare i tempi e le difficoltà di dover ricostruire una società capace di avere i conti a posto e di generare ricavi. E per la quale è disposto a trovare nuove risorse dall’esterno per un rilancio sempre più concreto e a lungo termine. Per quanto riguarda l’organigramma, il nuovo team manager è Giampaolo Toscano, già nel ruolo due anni fa, l’area marketing è appannaggio invece dell’ormai storico dirigente Riccardo Caliani, che prenderà il posto del misterioso Stefano Corona, presentato in pompa magna e poi dissoltosi nel nulla. Infine, un gradito ritorno: quello di Maurizio Lasi, che prenderà il posto di Michele Catalani come responsabile del settore giovanile, con lui rinato dalle macerie del fallimento della Mps Siena, come dimostrato dal quarto posto nazionale dell’Under18.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *