A2 girone Ovest: Biella non molla un colpo e schiaccia anche Agrigento sul 74-82

Agrigento si conferma terra di conquista per Biella che, dopo la vittoria a fil di sirena della scorsa stagione, espugna il fortino del PalaMoncada sul 74 a 82 mettendo a segno il quinto successo consecutivo.
Un match condotto interamente dai ragazzi di coach Carrea che i rossoblu incanalano bene fin dall’inizio emergendo grazie ad un ottimo lavoro di squadra.
Biella arriva addirittura all’intervallo lungo sul 29 a 44 riuscendo a incrementare ulteriormente il divario raggiungendo, nel terzo periodo di gioco, il massimo vantaggio di 22 lunghezze.
Agrigento, però, risponde a questo schiaffo morale con un parziale di 6 a 0 nato da una bomba di capitan Evangelisti.
L’Eurotrend, tuttavia, riesce a racimolare nuovamente terreno e sfruttando un errore di valutazione di Evangelisti sull’ultimo possesso regala a Ferguson il canestro del +19.
L’ultima frazione di gioco vede Biella cercare di spegnere il gioco per difendere il vantaggio accumulato, ma a 4 minuti dalla fine la Moncada, spinta da una reazione di orgoglio, riaccende una timida speranza arrivando anche sul -11. Grazie alle giocate di Lovisotto e Pepe, Agrigento riesce a toccare il -8 per poi firmare un sonoro -6 con Williams. Ferguson riporta il vantaggio dei suoi sul + 8 ai liberi e avvia la partita ai titoli di coda. Lovisotto segna il canestro del 74 ma Charastella chiude la disputa ai liberi portando al successo Biella sul 74-82.
Grande impresa in terra sicula per l’Eurotrend che non smette di stupire riuscendo a tenere Agrigento per quasi l’intera gara in doppia cifra di lontananza e costringendola ad un punteggio sotto i 60 fino alle battute finali dell’incontro, situazione decisamente atipica per una formazione che viaggia a 83 punti di media. I ragazzi di coach Ciani recuperano un match fiacco nello sprint finale ma questo non basta per preservare l’imbattibilità del suo campo. Più che gli errori di Agrigento quello che gioca a sfavore dei siculi è l’ottimo tracciato delineato dai piemontesi che offrono una prova di grande maturità e precisione per tutta la durata della gara per affievolirsi soltanto sul finale.
Biella manda a referto una buona prestazione con ben quattro giocatori in doppia cifra tra cui un ritrovato Tessitori artefice di una egregia doppia doppia con 15 punti 11 rimbalzi.
MVP dell’incontro Ferguson con 30 punti, 4 rimbalzi, 2 assist e 31 di valutazione.
Agrigento vede tre giocatori raggiungere la doppia cifra (Lovisotto, Evangelisti e Canon) ma firma la sua tentata rimota con le forze messe in campo dai giocatori provenienti dalla panchina che mettono a segno ben 30 dei 74 punti disputati.
Biella vince clamorosamente le statistiche a rimbalzo ma piange sul numero delle palle perse che ammonta addirittura a 18.
I piemontesi archiviano, con questa stupefacente vittoria, il tour de force intrapreso domenica scorsa con la vittoria casalinga contro Siena e che l’ha vista primeggiare nell’anticipo di mercoledì sera con Reggio Calabria.

Moncada Agrigento: Marco Evangelisti 17, Isacco Lovisotto 16, Jalen Cannon 10, Ruben Zugno 8, Simone Pepe 8, Pendarvis Williams 7, Lorenzo Ambrosin 6, Tommaso Guariglia 2, Giuseppe Cuffaro, Luca Savoca, Giuseppe Magro.

Eurotrend Biella: Jazzmarr Ferguson 30, Amedeo Tessitori 15, Timothy jermaine Bowers 14, Lorenzo Uglietti 11, Albano Chiarastella 4, Carl Wheatle 3, Giorgio Sgobba 3, Luca Pollone 2, Luca Rattalino, Matteo Pollone, Andrea Ambrosetti.

Agrigento-Biella-Agrigento: 74-82.
Parziali:15-24, 14-20, 17-21, 28-17.
Punti Quintetto: Agrigento: 44, Biella: 74;
Panchina: Agrigento: 30, Biella: 8;
Rimbalzi: Agrigento: 28, Biella: 39;
Assist: Agrigento: 11, Biella:13;
Palle Recuperate: Agrigento: 10, Biella: 2;
Palle perse: Agrigento: 12, Biella: 18;
Tiri da 3: Agrigento: 23%, Biella: 41%;
Tiri da 2: Agrigento: 52%,Biella: 56%;
Tiri Liberi: Agrigento: 75%, Biella: 77%.
© BasketItaly.it – Riproduzione riservata