A. Cesaro: “Penalità assurda. Riforma? Scinderemo la LegaDue”

Come preannunciato il presidente dell’Igea Sant’Antimo, l’arch. Aniello Cesaro, ha tenuto una conferenza stampa al termine della partita della sua squadra contro la Sigma Barcellona per chiarire la situazione della penalizzazione e per rilasciare alcune importantissime dichiarazioni in chiave riforma dei campionati. Ecco quanto raccolto dalla redazione di

BasketItaly.it: “Siamo stati penalizzati a causa di un ritardo di una tassa Giba, relativa al trattamento di fine rapporto, di circa 8.400. A dispetto di quanto avviene con qualsiasi altra tassa, dovrebbe esserci una comunicazione preventiva invece la Federazione ci ha detto che dovevamo pagare quando in pratica eravamo già stati penalizzati. Se retrocediamo a causa di questi due punti non iscriverò la mia squadra in nessun campionato, lo trovo assurdo”

 

Solidità Economica e Impatto sui giocatori: “Non appena abbiamo saputo della possibiiltà di questa penalizzazione sono subito sceso in campo per tranquillizzare i miei giocatori dando loro qualcosa che gli permettesse di avere una carica di adrenalina per tutte le partite restanti – allundendo a dei premi partita ndr .”

Riforma dei Campionati: “E’ stato il consiglio Federale ad approvare questa riforma che vorrebbe un ritorno al dilettantismo non la LegaDue. Nel caso in cui non si dovesse effettuare un cambio di rotta in accordo con il presidente Bonamico scinderemo la LegaDue dalla Fip facendola diventare un campionato indipendente come la serie A. Sono uno dei promotori di questa operazione, non torneremo al dilettantismo”.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata