Ravenna: ufficiale l’arrivo in panchina di Andrea Mazzon

L'immagine può contenere: una o più persone e testo

La nuova e modernissima sede di Unigrà, a Conselice, ha ospitato la conferenza stampa denominata “Il primo incontro con Basket Ravenna” dalla quale sono arrivate importanti sul futuro della pallacanestro bizantina, a partire dal prolungamento della sponsorizzazione di Unigrà per tre anni e dall’ingaggio di coach Andrea Mazzon.
Ad aprire gli interventi è stato il padrone di casa Gian Maria Martini, amministratore delegato di Unigrà: “Siamo felici di proseguire la nostra collaborazione con il Basket Ravenna, approfitto per ringraziare il direttore generale e l’allenatore uscenti e per dare il benvenuto invece a chi è appena arrivato, persone di grande spessore ed esperienza”.
La parola è passata poi al presidente del Basket Piero Manetti, Roberto Vianello: “Ringrazio Unigrà per l’ospitalità in questa sede bellissima e soprattutto perché se la nostra squadra continua a questi livelli è soprattutto per merito della famiglia Martini. Voglio salutare Mauro Montini, persona di grande onestà e correttezza, e Antimo Martino, che va ad allenare una grande squadra. Abbiamo trovato per sostituirli due personaggi eccellenti come Julio Trovato, che per cominciare ha subito risolto il problema dell’uscita di Martino, e Andrea Mazzon, che ha il merito di essere veneziano come me e in qualità di coach ha una storia che si commenta da sola. Siamo stati molto fortunati a trovare due persone così per sostituire chi è andato via”.
L’intervento di Julio Trovato, nuovo direttore generale: “Ho sentito Andrea per diversi anni senza aver mai lavorato con lui. Il giorno della mia presentazione ho avuto la notizia che il vecchio coach aveva avuto un’offerta da altro club e ho subito lavorato in proiezione futura. Ho scritto subito un messaggio ad Andrea chiedendogli se avesse firmato e siamo riusciti a bloccarlo, raggiungendo in poche ore l’accordo. Perché Mazzon? Perché uno dei primi obiettivi della società è organizzarsi per avere poi risultati sportivi continui nel tempo, Mazzon ha lavorato tanto all’estero anche in Eurolega e per un club NBA, ci porterà oltre al contributo tecnico anche uno organizzativo. Per questo il presidente ha deciso di uniformare l’accordo con Mazzon a quello con lo sponsor, quindi un triennale all’insegna della progettualità societaria”.
Chiamato in causa, è poi intervenuto Andrea Mazzon: “Siamo in un ambiente che dà idea di innovazione, di ricerca e di futuro, già far parte di una cosa del genere mi dà orgoglio. Ravenna ha un’immagine molto positiva nel basket italiano, ho trovato un ambiente fenomenale e grande voglia di crescere e lavorare tutti assieme. Penso che faremo un grande lavoro e che costruiremo qualcosa di importante, io e Julio vogliamo trovare ragazzi con grandi motivazioni che rappresentino il futuro, a questo proposito lavorerò anche a stretto contatto con il Settore Giovanile. Ringrazio della fiducia la società, lo sponsor ed ovviamente Julio. Ho firmato un contratti lungo, contrariamente alle mie abitudini, perché ho trovato un’organizzazione molto rara ”.
In seguito Trovato ha specificato che sono in corso riflessioni sullo staff che accompagnerà Mazzon e lo stesso coach ha rivelato che nel pomeriggio incontrerà Masciadri e Montano, i due giocatori ancora sotto contratto. Inoltre, l’allenatore veneziano ha detto che l’idea è quella di avere ancora tre Under all’interno del roster, compatibilmente alle esigenze del mercato. Il presidente Vianello, infine, ha confermato che la denominazione della squadra resterà OraSì Ravenna ma sulla canotta di gara comparirà anche il marchio Unigrà, cosa molto importante e significativa anche per Gian Maria Martini per rafforzare l’impatto sul territorio dell’azienda.

Ufficio Stampa Basket Ravenna Piero Manetti

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *