A2 EST – MANTOVA-TREVISO: INTENSITÀ, IDENTITÀ E DUBBI

Al PalaBam arriva una De’ Longhi decimata ma pronta alla battaglia. Mantova vuole riscattarsi dopo Bologna. Dubbio assenze da entrambe le parti.

In occasione della 7ᵃ giornata di A2 Est, a Mantova arriva la De’ Longhi Treviso. La squadra veneta è reduce dalla vittoria contro la Tezenis, una prestazione che le ha dato sicuramente maggior confidenza e convinzione dei propri mezzi. La tanto cercata identità di squadra professata da Menetti per tutta la settimana alla fine, seppure in modo ancora parziale, si è vista.

Mantova, dal canto suo, giunge a questo incontro con una buona consapevolezza sugli errori commessi al Paladozza ed è conscia del fatto che poi certe partite bisogna vincerle. A Bologna la prestazione è stata decisamente di livello, ma nonostante questo, il risultato finale diceva 87 – 73 in favore della formazione felsinea, riuscita però a prendere il largo solo nell’ultimo quarto di gioco.

 

Sarà sicuramente un match ad alta intensità, come del resto la maggior parte delle partite di questo campionato. Treviso cercherà di mettere in campo la stessa compattezza difensiva mostrata al Palaverde lo scorso weekend, accompagnata però da una percentuale realizzativa maggiore. Per la Pompea si tratterà di una continua ricerca del dettaglio come conferma anche il coach Alberto Seravalli: “Credo che con la gara contro Bologna abbiamo individuato la strada giusta e possiamo ancora migliorare con sforzi, dettagli e accorgimenti in più, perché ovviamente siamo anche stufi di ripetere ‘siamo stati bravi, peccato aver perso.’ perché durante la settimana ci prepariamo e lavoriamo mettendocela tutta per vincere le partite”.

 

Per quanto riguarda le assenze in casa TVB, oltre al già noto Antonutti, che resterà fuori almeno altre 2/3 settimane, Tomassini sarà nei dodici, ma non sarà disponibile prima di un mese. Preoccupano anche le condizioni di Burnett, la cui presenza in campo verrà valutata solo nella mattinata di domenica. L’americano è rimasto fermo per quasi tutta la settimana a causa di un’infiammazione al piede.

Tra le file degli Stings, sempre in forse la presenza di Luca Vencato, che però nel frattempo carica l’ambiente in vista di questa sfida contro una squadra dalle ambizioni molto chiare: “Sto meglio di giorno in giorno, ora stiamo valutando cosa fare per domenica confrontandomi con lo staff. E’ un campionato molto equilibrato dove tutti possono vincere o perdere con tutti. Domenica giocheremo in casa e dobbiamo sempre puntare a vincerle tutte in casa, quindi la sconfitta con Imola è stata sicuramente una brutta botta. Ora sta a noi vincere le partite più difficili e prendere anche fiducia, come con Treviso; è il nostro obiettivo primario”.