A2 EST – 7ᵃ GIORNATA: TUTTE LE SFIDE IN PROGRAMMA

palloniNel weekend si gioca la settima giornata d’andata, si parte sabato con Verona – Cagliari, tutte le altre giocheranno domenica alle 18.00

TEZENIS VERONA – HERTZ CAGLIARI

Va in scena sabato sera, ore 20:45, la prima partita di questa settima giornata che vede in campo i padroni di casa della Tezenis e i Sardi della Hertz Cagliari. Ambedue le squadre non stanno disputando un ottimo inizio di campionato e arrivano entrambe da una sconfitta. Si preannuncia una partita combattuta per strappare due punti che sarebbero una vera boccata d’ossigeno per la classifica.

 

GSA UDINE – BALTUR CENTO

Nello storico Carnera di Udine, i friulani ospitano la sorprendente Cento che continua a vincere e che è sempre più a suo agio nei piani alti della classifica. Entrambe le squadre puntano a portare a casa i 2 punti ma dovranno fare i conti con alcune defezioni: tra le file dell’APU, l’ex trevigiano Marshawn Powell è in forse a causa di una distorsione alla caviglia, la Baltur invece dovrà fare a meno di Piperno e Ba.

 

POMPEA MANTOVA – DE’ LONGHI TREVISO

Dopo la sfortunata trasferta bolognse, la Pompea scenderà in campo col coltello tra i denti per non perdere ulteriori punti rispetto alle prime della classe. Al PalaBAM domenica arriva un’agguerrita Treviso che sembra abbia trovato maggior convinzione e identità, domenica scorsa contro la Tezenis lo ha dimostrato. Luca Vencato è in forse per i padroni di casa, mentre la De’ Longhi dovrà fare a meno del capitano Antonutti (ancora un altro paio di settimane di stop), di Tomassini e molto probabilmente di Burnett che, a causa di un problema al piede, non si allena da mercoledì.

 

ASSIGECO PIACENZA – LAVOROPIÙ BOLOGNA    

A Piacenza arriva la corrazzata Fortitudo, unica squadra al momento ancora imbattuta. L’Assigeco, reduce dalla sconfitta rimediata contro Udine e con 4 punti in classifica, proverà l’impresa contro questa Effe che, dal canto suo, non sembra aver la minima intenzione di interrompere questa striscia positiva.

 

UNIEURO FORLÌ – BAKERY PIACENZA

La Bakery sbarca all’Uniero Arena dopo tre vittorie consecutive, l’ultima delle quali ottenuta a Porto San Giorgio nella tana della XL Extralight Montegranaro, e con la consapevolezza di potersela giocare con chiunque. Forlì invece torna a giocare davanti al pubblico amico dopo la sconfitta di 3 punti rimediata contro Ravenna la settimana scorsa. La situazione in classifica della formazione di Valli comunque non è tragica, terzo posto a parimerito con Cento e Treviso a 4 punti d Bologna. Per i romagnoli in forse Donzelli, mentre per Piacenza il rischio e di non poter schierare Pederzini.

 

ROSETO SHARKS – XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO

Gli Sharks arrivano da una vittoria contro Jesi, vero, ma domenica l’avversario è fatto di tutt’altra pasta. Montegranaro è squadra d’esperienza che punta comunque a proseguire il percorso intrapreso finora, il secondo posto in classifica è meritato per quanto visto fin’ora. Dalla sua Roseto ha il vantaggio di poter schierare il roster al completo, non si può dire lo stesso per la Extralight che dovrà rinunciare a Traini, resta in forse anche la presenza di Corbett.

 

TERMOFORGIA JESI – BONDI FERRARA

La squadra marchigiana è in un momento non semplice, ancora solo due punti in classifica, ha un’unica necessità in questo momento: vincere. Arriva però Ferrara che, reduce dalla sconfitta a Imola, entrerà in campo con l’ascia di guerra pronta a strappare con la forza i due punti per evitare di scivolare ulteriormente indietro in classifica. Con la maglia di Ferrara ci sarà anche l’ex Bakery Liberati, che ha appena firmato con la formazione estense. Nelle file di Jesi dovrebbe tornare a essere disponibile Jones, mentre occhio a uno dei migliori giocatori di questo campionato: Mike Hall è reduce da un attacco influenzale che lo ha tenuto lontano dalla palestra ad inizio settimana.

 

LE NATURELLE IMOLA – ORASÌ RAVENNA

Arrivano entrambe da una vittoria, Imola contro Ferrara e Ravenna contro Forlì. I punti in classifica, ad ora sono i medesimi: 6, chi vince lascia indietro l’altra. Una sfida dunque molto importante per entrambe, un altro derby dell’Emilia Romagna.